Home » BIM Topic » BIM e Facility Management » Energy management: cos’è e come realizzarlo al meglio?

Energy management: cos’è e come realizzarlo al meglio?

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Per energy management nel settore AECO si intende il monitoraggio e l’ottimizzazione dei consumi energetici. Scoprine i vantaggi e come potenziarlo


Se sei un professionista del settore AECO sai che tra i compiti del facility manager rientra anche la delicata gestione energetica. Il settore delle costruzioni, visti i consumi energetici per i quali si caratterizza, ha bisogno di potenziare questo aspetto. Fortunatamente per farlo esistono specifici energy management software che permettono di gestire in tempo reale i consumi energetici, avere tutti i dati centralizzati in un’unica soluzione per attività predittive e individuare facilmente efficienti opportunità di risparmio energetico.

Vediamo allora cos’è l’energy management e come potenziarlo!

Cosa si intende per gestione dell’energia?

Per gestione dell’energia, indicata spesso con la dicitura più internazionale “energy management”, si intende un processo, pianificato e proattivo, di monitoraggio e ottimizzazione del consumo energetico. Lo scopo di questa fase di gestione energetica è duplice:

  • prestare attenzione alle sempre più incalzanti necessità ambientali;
  • ridurre i costi legati al consumo energetico.

L’azione nel settore dell’energy management è ad ampio spettro e include sia piccole ma importanti azioni come l’utilizzo di lampadine e apparecchiature a risparmio energetico, sia azioni più estese come, nel caso di edifici, l’aggiunta di strati isolanti, l’installazione di impianti fotovoltaici, il potenziamento degli impianti HVAC, etc.

È importante sottolineare che la gestione dell’energia prevede si azioni come quelle appena descritte, ma alla base vi è sempre un accurato piano di monitoraggio e controllo che prevede azioni pianificate per questo tipo di management. Quanto prima e meglio si realizza il piano di gestione energetica tanto più si avranno effetti positivi sull’ambiente e sui costi connessi a questi consumi. Per la realizzazione di un piano di gestione energetica efficiente è fondamentale l’utilizzo di nuove tecnologie e software che supportano i professionisti nel monitoraggio degli asset, delle loro componenti e della loro efficienza energetica.

In generale, i software di gestione energetica utilizzano nuove tecnologie come l’IoT (Internet of Things), sistemi di connettività avanzata e Big Data, consentendo a un’azienda di sfruttare l’analisi dei dati energetici per una migliore gestione della struttura.

Perché è importante l’energy management nel mondo delle costruzioni?

I problemi connessi alla necessità ambientali sono sempre più attuali ed incalzanti ed è fondamentale affrontarli, anche e soprattutto, nel settore AECO. È ormai noto, infatti, che quello delle costruzioni è un settore fortemente energivoro, responsabile del 36% dei consumi energetici e del 39% delle emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Per poter abbassare queste percentuali è necessario affrontare nel modo più efficiente possibile la fase di energy management.

La gestione dell’energia è il mezzo per controllare e ridurre il consumo energetico di un edificio, che consente a proprietari e operatori di ridurre:

  • i costi: l’energia rappresenta il 25% di tutti i costi operativi in un edificio ad uso uffici;
  • le emissioni di carbonio per soddisfare gli obiettivi di sostenibilità interna e i requisiti normativi;
  • i rischi: maggiore è l’energia consumata, maggiore è il rischio che l’aumento dei prezzi dell’energia o la carenza di forniture possano influenzare seriamente la redditività.

Quali sono i vantaggi della gestione energetica?

Affrontare in modo completo ed efficiente la fase di energy management comporta una serie di vantaggi in termini di sostenibilità ambientale ed economica. Vediamo quali sono i principali 4 benefici della gestione energetica:

  1. aiuta a raggiungere l’obiettivo “carbon neutral”: l’energy management permette di analizzare i dati energetici evidenziando le aree di consumo eccessivo di energia e ipotizzando soluzioni per la riduzione delle emissioni di carbonio. Lo scopo è quello di operare in modo più sostenibile, ridurre gli sprechi di energia e rimanere conforme alla legislazione in materia di carbonio;
  2. combatte l’aumento dei costi energetici: l’energy management aiuta a identificare le dispersioni energetiche, le fonti di eccessivo consumo, a massimizzare l’efficienza energetica nei momenti di forte richiesta e poca offerta e ad evitare retrocessioni in futuro;
  3. monitora il consumo energetico: l’energy management permette un monitoraggio completo dei consumi, delle apparecchiature e di tutto ciò che riguardi la sfera energetica. Grazie alla gestione energetica è possibile pianificare un programma di analisi e avvisi in modo da raccogliere e analizzare i dati energetici;
  4. migliora le strategie generali di gestione dell’energia: l’energy management fa uso di informazioni chiave come i dati di monitoraggio e consumo per identificare vie di risparmio energetico, creare processi ben informati, ottimizzare il rischio e il rendimento e trovare aree di miglioramento.
I vantaggi della gestione energetica - energy management

I vantaggi della gestione energetica

Come gestire al meglio il consumo energetico nel settore delle costruzioni?

Sappiamo che il settore AECO è fortemente energivoro, è quindi fondamentale capire quale sia il modo migliore per approcciarsi all’energy management nel modo delle costruzioni. Chiaramente ogni progetto e ogni nuova sfida costruttiva porta con sé fonti differenti di consumo energetico e peculiarità da analizzare al momento, ma in generale è utile implementare questi tre punti nella gestione energetica delle costruzioni:

  1. misurare il consumo energetico e raccogliere i dati: questo passaggio è fondamentale per individuare eccessivi consumi, studiarne il motivo e agire di conseguenza.  Prima la raccolta dati avveniva in modo più manuale, per singoli fogli di lavoro, oggi per fortuna attraverso specifici software per la gestione energetica è possibile controllare il consumo energetico in modo molto più efficiente;
  2. trovare e quantificare le opportunità di risparmio energetico: i dati raccolti grazie al primo step saranno preziosi per trovare e quantificare opportunità di risparmio energetico. Analizzare periodicamente e in modo dettagliato i dati raccolti grazie al monitoraggio può infatti permettere di individuare fonti di risparmio che non richiedano investimenti eccessivi di capitale;
  3. monitorare l’andamento dei consumi energetici: questo terzo passaggio è importante per capire se le decisioni prese nel punto 2 sono state sufficienti, se hanno portato al raggiungimento dei risultati sperati o se vanno potenziate con altre misure.

La gestione energetica nel settore AECO è un aspetto delicato e quanto mai importante. È compito e responsabilità dei professionisti progettare ma anche gestire in modo più green il costruito. Per farlo esistono fortunatamente specifici energy management software che quantificano lo spreco di energia e identificano facilmente efficaci strategie per ridurre i consumi energetici.

Non ti resta che chiederne una presentazione e implementarlo nel tuo workflow!

 

usbim-maint
usbim-maint
0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *