Efficienza idrica, progettazione ambientale e caldaie a gas: tre nuove norme UNI

Sono in inchiesta pubblica preliminare tre norme UNI sulla gestione dell’efficienza idrica, sugli esperti in progettazione ambientale e sulle caldaie a gas

UNI ha messo in inchiesta pubblica preliminare due nuovi progetti della commissione “Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio“, si tratta delle:

  • UNI 1609411 – sistemi di gestione dell’efficienza idrica – Requisiti con guida all’utilizzo;
  • UNI 1608012 – relativa alla figura professionale dell’esperto in progettazione ambientale.

Un terzo progetto in inchiesta pubblica preliminare è proposto dal CIG  (Comitato Italiano Gas), ente federato UNI.

Si tratta della UNI1609377 sulle caldaie alimentate con gas naturale dal titolo: “Caldaie da riscaldamento centrale alimentate da combustibili gassosi – Requisiti specifici per caldaie che utilizzano gas combustibile del gruppo H e del gruppo E alle pressioni stabilite nella UNI EN 437 e in più utilizzano miscele di gas naturale e di idrogeno fino al 20% in volume“.

La UNI 1609411 sui sistemi di gestione dell’efficienza idrica

I cambiamenti climatici, i sistemi produttivi ad alta intensità nell’industria e nell’agricoltura, la mala gestione degli impianti idrici comportano un aumento di consumo di acqua, un bene limitato ed essenziale.

L’adozione della norma permetterebbe di fornire uno strumento per soddisfare l’obiettivo di aumentare entro il 2030 l’efficienza nell’utilizzo dell’acqua in ogni settore e garantire approvvigionamenti e forniture sostenibili di acqua potabile.

La norma specifica i requisiti e contiene una guida per l’utilizzo nello stabilire, implementare e mantenere un sistema di gestione dell’efficienza idrica.

La UNI 1609411:

  • è applicabile a organizzazioni di tutti i tipi e dimensioni che utilizzano l’acqua;
  • è focalizzata sui consumatori finali;

Il documento ha, infatti, lo scopo di aiutare le organizzazioni di ogni dimensione e settore a essere più efficienti nell’uso delle risorse idriche, attraverso l’uso di metodi e strumenti per la valutazione e la contabilizzazione del consumo di acqua, nonché di indicazioni su come identificare e attuare misure per ottimizzarne l’uso.

La UNI 1609411 adotta la ISO 46001:2019.

La UNI1608012 sulla figura professionale dell’esperto in progettazione ambientale

Tale norma nasce con lo scopo di definire e qualificare l’attività professionale in oggetto per poter dare certezze e garanzie di qualità al mercato ed anche per fornire linee guida ai fini della selezione dei profili professionali richiamati all’interno di bandi e gare.

La UNI1608012 definisce, quindi, la figura professionale dell’esperto in progettazione ambientale stabilendone i requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità.

La norma ne individua livello di autonomia e responsabilità, in coerenza con il Quadro Nazionale delle Qualificazioni (QNQ).

Questi requisiti saranno inoltre espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei e trasparenti, per quanto possibile, i relativi processi di valutazione della conformità.

La UNI 1609377 sulle caldaie a gas naturale

La predisposizione di una norma UNI nazionale si rende necessaria dato l’aumento d’interesse verso il ruolo dell’idrogeno nella decarbonizzazione del settore gas e delle attività di ricerca e sviluppo per la fabbricazione di apparecchi a gas.

Il documento è utile per la certificazione di caldaie a gas aventi la capacità di bruciare miscele con idrogeno fino al 20% in volume di gas, in attesa che sia disponibile una norma europea su tale tematica.

Il progetto di norma UNI 1609377 specifica i requisiti e i metodi di prova supplementari per caldaie alimentate con gas naturale del gruppo H e del gruppo E e miscele di gas naturale e di idrogeno fino al 20% in volume.

Il documento è di supporto per la valutazione di conformità affinché gli apparecchi a gas possano essere immessi sul mercato ai sensi della legislazione vigente (ovvero secondo il Regolamento UE 2016/426 sugli apparecchi a gas).

La UNI 1609377 inoltre:

  • consente la definizione di procedure unificate e omogenee sul territorio nazionale per apparecchi innovativi, nel rispetto dei requisiti essenziali del Regolamento Apparecchi a gas;
  • facilita la messa a disposizione sul mercato nazionale di apparecchi idonei all’utilizzo di miscele gas naturale/idrogeno, definiti hydrogen ready, da poter considerare nelle strategie nazionali sulla transizione energetica.

 

Clicca qui per accedere alla pagina delle inchieste pubbliche preliminari dell’UNI

(andare sulla ricerca dei documenti a fine pagina e inserire una alla volta UNI1609411, UNI1608012, UNI1609377 nella casella “codice progetto” e poi cliccare su “cerca”)

 

impiantus
impiantus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *