Immagine categoria varie e brevi

Ecco le principali novità della Manovra Finanziaria bis

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

class=”bl-sub-title”>Sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 13 agosto 2011 è stato pubblicato il Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138 recante “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo Sviluppo”.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 13 agosto 2011 è stato pubblicato il Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138 recante “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo Sviluppo”.
Il D.L. propone una manovra finanziaria correttiva finalizzata al raggiungimento dell’anticipazione del pareggio di bilancio dello stato all’anno 2013. Tagli ai costi della politica, lotta all’evasione fiscale, stretta su pensioni e T.F.R. e soppressione di enti locali sono solo alcuni dei temi trattati.

In questo articolo elenchiamo alcune delle principali novità della nuova finanziaria:

  • Tracciabilità dei movimenti superiori a 2.500 €
  • Sanzioni aggravate (fino alla chiusura dell’attività) in caso di mancata emissione ricevuta fiscale
  • Aumento Irpef per i lavoratori autonomi
  • Nuovi Studi di Settore
  • I lavoratori statali otterranno il T.F.R. solo dopo due anni
  • Rischio di perdita della tredicesima mensilità per i dipendenti delle Amministrazioni pubbliche che non rispettano gli obiettivi di riduzione della spesa
  • Contributo di solidarietà: I dipendenti privati subiranno un prelievo del 5% della parte di reddito eccedente i 90.000 euro e del 10% della parte eccedente i 150.000. Per i politici il contributo sarà raddoppiato
  • Riduzione del 20% del numero dei consiglieri e degli assessori regionali
  • Incompatibilità tra mandato parlamentare e qualsiasi altro incarico pubblico elettivo e stipendio legato alla produttività
  • Dimezzata l’indennità dei parlamentari che prestano attività lavorativa con incassi superiori al 15% dell’indennità di carica
  • Soppressione delle province con meno di 300.000 abitanti o che abbiano meno di 3000 km² di superficie
  • Dimezzamento del numero dei consiglieri ed assessori provinciali
  • Accorpamento dei comuni con meno di 1.000 abitanti
  • Voli in classe economica per i parlamentari
  • Tassa sulle società che operano nel settore energetico
  • Intervento su accise, tabacchi e giochi
  • Possibilità per i contratti aziendali di derogare ai contratti collettivi in materia di licenziamenti individuali (anche senza giustificata causa o giustificato motivo), purchè vi sia coerenza con il contenuto degli Accordi confederali approvati a maggioranza delle associazioni sindacali
  • Anticipazione delle festività infrasettimanali “non concordatarie” e stop ai “ponti”
  • Abolizione del sistema SISTRI (Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi)

Intanto è iniziato l’esame del testo della Manovra al Senato, al fine di definire la Legge di conversione.

Clicca qui per scaricare il testo della nuova Manovra Finanziaria (D.L. 13 agosto 2011, n.138)

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *