Ecco le nuove UNI su interferenze elettromagnetiche e sicurezza antincendio per gli ascensori

Ecco le nuove UNI su interferenze elettromagnetiche e sicurezza antincendio per gli ascensori

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Pubblicate due nuove prassi di riferimento sugli ascensori, la UNI EN 12015:2020 sulla compatibilità elettromagnetica e la UNI EN 81-73:2020 sul comportamento degli ascensori in caso di incendio

Ogni ascensore deve poter garantire degli standard di sicurezza a protezione degli utenti, ecco perché UNI si è occupata del recepimento in italiano delle UNI EN 12015 e UNI EN 81 parte 73.

Grazie alla commissione “Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari” sono state infatti pubblicate le UNI:

  • UNI EN 12015:2020 dal titolo “Compatibilità elettromagnetica – Norma per famiglia di prodotti per ascensori, scale mobili e marciapiedi mobili – Emissione“;
  • UNI EN 81-73:2020 dal titolo “Regole di sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori – Applicazioni particolari per ascensori per persone e per merci – Parte 73: Comportamento degli ascensori in caso di incendio“.

La UNI EN 81-73:2020 sul comportamento degli ascensori in caso di incendio

La UNI EN 81-73:2020, specifica le disposizioni speciali e le regole di sicurezza per garantire il comportamento degli ascensori nel caso di incendio nell’edificio, sulla base di segnalazioni dal sistema di rilevazione dell’incendio al sistema di comando dell’ascensore.

La norma:

  • si applica agli ascensori nuovi per persone e per merci con tutti i tipi di azionamento;
  • può essere utilizzata come base per migliorare la sicurezza degli ascensori esistenti per persone e per merci.

La UNI EN 81-73:2020 non si applica:

  • agli ascensori che possono essere utilizzati in caso di incendio, per esempio gli ascensori antincendio definiti nella UNI EN 81-72,
  • agli ascensori utilizzati per l’evacuazione dell’edificio.

La funzione descritta nel documento si riferisce al ritorno automatico della(e) cabina(e) a un piano designato e alla messa fuori servizio dell’ascensore (degli ascensori).

La norma si occupa di:

  • ridurre il rischio di passeggeri intrappolati in una cabina nel caso di un incendio in un edificio;
  • aiutare i vigili del fuoco/le squadre di soccorso a controllare che non vi siano passeggeri intrappolati nell’ascensore, poiché infine verrà parcheggiato a un piano designato;
  • ridurre il rischio di passeggeri esposti al fuoco e al fumo in cabina.

Il contenuto della UNI EN 81-73 si fonda sulle ipotesi seguenti:

  • i mezzi di richiamo attivano il segnale all’ascensore causando una reazione specifica dell’ascensore;
  • progettisti di edifici, architetti o pianificatori specificano con particolare attenzione il richiamo per gli ascensori in caso di incendio, come il presente documento;
  • c’è una netta separazione tra il funzionamento dei mezzi di richiamo e il sistema di comando dell’ascensore;
  • i mezzi di richiamo funzionano come previsto.

La UNI EN 81-73:2020 sostituisce la UNI EN 81-73:2016

La UNI EN 12015:2020 sulla compatibilità elettromagnetica degli ascensori

La UNI EN 12015:2020 specifica i limiti di emissione e le condizioni di prova relative alle interferenze elettromagnetiche:

  • per ascensori,
  • scale mobili,
  • marciapiedi mobili,

che sono destinati ad essere installati permanentemente negli edifici.

Questi limiti tuttavia potrebbero non assicurare una protezione totale contro le perturbazioni causate ai ricevitori di radio e televisione, quando questi apparecchi sono usati entro le distanze specifiche indicate all’interno della norma.

I requisiti del documento sono formulati in modo da assicurare un livello di emissione elettromagnetica che provochi il minimo disturbo alle altre apparecchiature.

Tali livelli tuttavia non prevedono i seguenti casi:

  • quando la probabilità di un evento capace di produrre livelli di emissione superiori a quelli che generalmente si incontrano è estremamente bassa, come per esempio l’arresto di emergenza di un ascensore, scala mobile o marciapiede mobile in caso di guasto;
  • quando apparati ad alta suscettività sono utilizzati in prossimità immediata delle apparecchiature soggette alla norma, nel qual caso si dovranno prendere provvedimenti supplementari per:
    • ridurre i livelli di emissione elettromagnetica al di sotto dei valori specificati,
    • accrescere l’immunità delle apparecchiature interessate.

La UNI EN 12015:2020 sostituisce la UNI EN 12015:2014

 

Le UNI EN 12015:2020 e UNI EN 81-73:2020 sono scaricabili a pagamento dal sito UNI

 

certus-ldl
certus-ldl

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.