Differenza tra capitolato e computo metrico

Differenza tra capitolato e computo metrico

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

La differenza tra capitolato e computo metrico? Il capitolato descrive materiali e lavorazioni, il computo specifica quantità e costi. Scopri i dettagli

Se ti occupi di lavori nell’ambito edilizio, sicuramente ti troverai ad avere a che fare con la redazione di un capitolato e di un computo metrico, due documenti finalizzati a regolare la corretta esecuzione dei lavori. Talvolta, il capitolato e il computo metrico vengono spesso considerati lo stesso documento, ma in realtà sono due elaborati ben distinti aventi funzioni diverse.

In questo articolo ti spiego qual è la differenza tra capitolato e computo metrico e come redigerli velocemente.

Differenza tra capitolato d’appalto e computo metrico

Il capitolato e il computo metrico sono due documenti che vengono allegati al contratto d’appalto. Entrambi gli elaborati hanno grande rilevanza nell’ambito della realizzazione di qualsiasi opera edilizia, pertanto è molto importante che ogni tecnico che lavora nell’ambito della progettazione ne conosca la differenza.

La differenza tra capitolato e computo metrico riguarda il fatto che, mentre il capitolato è un documento che serve per descrivere materiali e lavorazioni definendo anche le condizioni contrattuali, il computo metrico è un documento che serve per quantificare le opere (ed eseguire successivamente i preventivi).

La redazione del capitolato e del computo metrico è obbligatoria quando le opere sono di interesse pubblico e il committente è la pubblica amministrazione.

Entrambi i documenti risultano comunque utili anche quando il committente è una figura privata. Rappresentano, infatti, uno strumento di tutela tanto per il committente quanto per l’impresa:

  • il committente si mette al riparo da un aumento ingiustificato dei costi;
  • l’impresa si mette al riparo da eventuali reclami (oppure da richieste di risarcimento).

Cos’è il capitolato d’appalto?

E’ possibile individuare due tipologie di capitolato:

  • capitolato d’appalto generale: (definito dal d.m.19 aprile 2000, n.145) regola i rapporti tra impresa e PA e fa riferimento alle norme obbligatorie per l’esecuzione dei lavori. E’ una sorta di “capitolato dei capitolati” in quanto imposta gli standard con cui vanno redatti gli altri capitolati;
  • capitolato d’appalto speciale: definisce i requisiti e la qualità delle opere che devono essere realizzate con particolare attenzione verso i materiali usati e le modalità di esecuzione dei lavori.

Il capitolato d’appalto speciale è un documento di carattere tecnico-amministrativo che viene allegato al contratto d’appalto, ovvero al contratto che regola il rapporto tra un committente e una impresa edile e descrive nel modo più preciso possibile i bisogni a cui l’appaltatore deve rispondere.

Il capitolato d’appalto speciale deve contenere l’elenco minuzioso di tutte le opere che si intendono costruire o ristrutturare e per ognuna di esse è necessario indicare quali materiali e quali tecniche utilizzare, i tempi di esecuzione e la durata dei lavori, quali elementi si intendono realizzare; generalmente comprende anche un riferimento economico per ciascuna delle voci riportate nel documento.

Redigere il capitolato speciale d’appalto è un compito piuttosto complicato poiché per ciascuna lavorazione ci sono diverse prescrizioni e riferimenti normativi da tenere sempre aggiornati e le relative norme tecniche da applicare. Se vuoi redigere velocemente un capitolato ed essere certo di avere dati corretti ed aggiornati puoi usare gratuitamente per 30 giorni un software per i capitolati speciali d’appalto.

 Cos’è il computo metrico?

Il computo metrico è un documento obbligatorio del progetto definitivo ed esecutivo; viene utilizzato per quantificare gli interventi necessari a realizzare un’opera e identificare i costi dei materiali. Rappresenta uno strumento fondamentale per avere un’idea molto precisa dei lavori di un qualsiasi progetto e consente di confrontare tra loro i preventivi di varie imprese edili.

Il computo, quindi, individua e misura “quello che c’è da fare”, e nel computo metrico estimativo quantifica anche i costi.

E’ bene distinguere il computo in:

  • computo metrico in cui si effettua una stima della quantità delle lavorazioni necessarie per il completamento dell’opera;
  • computo metrico estimativo in cui viene aggiunta la stima dei prezzi di tutte le lavorazioni e la stima del costo totale dell’opera;
  • computo consuntivo che viene redatto solo quando l’opera è conclusa (quindi a fine lavori); lo scopo di questo documento è quello di confrontare i costi stimati ad inizio lavori (attraverso il computo metrico estimativo) con quelli effettivamente sostenuti.

Il computo metrico e il computo metrico estimativo sono tra di loro strettamente collegati, infatti non si può redigere un computo metrico estimativo senza aver prima fatto il computo metrico, in quanto il secondo è un’integrazione del primo, ottenuto associando alla quantità di ciascuna lavorazione un prezzo unitario.

Gli elementi distintivi di un computo sono:

  • la descrizione delle singole lavorazioni (designazione dei lavori);
  • le misurazioni delle lavorazioni (dimensioni – lunghezza, larghezza e altezza);
  • il prezzo unitario delle lavorazioni;
  • l’importo delle singole lavorazioni (ottenuto dal prodotto delle quantità per il prezzo unitario);
  • l’importo complessivo (totale).

E’ fondamentale che il computo metrico sia redatto in maniera estremamente precisa in modo da azzerare la possibilità di incorrere in costi extra non previsti in precedenza e/o in contenziosi.

Per la redazione di un computo metrico o di un computo metrico estimativo puoi usare il software per il computo metrico gratis più usato in Italia da ingegneri, geometri, architetti ed imprese di costruzione o impiantistiche.

Lo stesso software puoi usarlo anche direttamente on line, quindi senza installare nulla sul tuo PC ed usarlo anche da tablet e smartphone, per esempio in cantiere; si tratta infatti di un software per il computo metrico online, anche questo completamente gratuito per sempre.

Per avere l’elenco prezzi con le descrizioni e i costi delle lavorazioni di tutte le regioni d’Italia da usare nei tuoi elaborati di computo metrico puoi usare la più ampia banca dati di prezzari opere edili gratuita ed on line.

 

primus-c
primus-c

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.