Immagine categoria approfondimenti tecnici

Decreto salva-Italia: l’ANCE illustra e commenta le novità del settore edile ed urbanistico

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Le principali novità nel settore edile ed in quello urbanistico commentate dall’ANCE.

Il 27 dicembre 2011 sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 è stata pubblicata la Legge 22 dicembre 2011 n. 214, di conversione del D.L. 201/2011 (Decreto Salva Italia).
Rispetto al testo del decreto originario, essa ha introdotto alcune novità nel settore edile ed in quello urbanistico che vengono analizzate e commentate in una nota dell’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili).

Quelle di maggior interesse riguardano:

  • Esecuzione diretta delle opere di urbanizzazione primaria, sotto soglia a scomputo degli oneri concessori, a carico del titolare del Permesso di Costruire;
  • Introduzione dell’IMU e rivalutazione dei coefficienti catastali;
  • Messa a regime dal 2012 della detrazione del 36% e proroga di quella del 55% fino a dicembre 2012;
  • Aumento aliquote IVA di 2 punti percentuale da ottobre 2012;
  • Istituzione dal 2013 della T.A.R.E.S (Tassa comunale sui Rifiuti e sui Servizi);
  • Istituzione dal 2011 dell’imposta sul valore degli immobili situati all’estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato:
  • Istituzione, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dell’elenco-anagrafe delle opere pubbliche incompiute;
  • Prevista l’approvazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del CIPE dei progetti preliminari relativi ad opere di interesse strategico.

Clicca qui per scaricare la nota di analisi dell’ANCE

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.