Decreto Milleproroghe 2021 secondo ANCE

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Ecco la circolare ANCE con i commenti sulle misure che riguardano l’edilizia contenute nel decreto Milleproroghe 2021

L’Associazione Nazionale dei Costruttori Edili (ANCE) ha redatto un documento in cui vengono analizzate le misure che riguardano l’edilizia, gli investimenti pubblici ed il lavoro contenute nel decreto legge Milleproroghe 2021.

Ricordiamo che il decreto legge Milleproroghe (dl 183/2020) è stato pubblicato in Gazzetta il 31 dicembre 2020 ed è in corso di conversione alle Camere.

Il commento ANCE alle misure del decreto legge

Il documento dei costruttori analizza le seguenti misure del decreto Milleproroghe 2021:

  • Investimenti
    • Art. 5, comma 4 – Pagamenti edilizia scolastica
    • Art. 8, comma 5 – Edilizia penitenziaria
    • Art. 13, comma 8 – Fondo per la progettazione degli enti locali
    • Art. 13, comma 9 – Mantova Hub
    • Art. 13, comma 10 – Viabilità nella provincia di Belluno
    • Art. 13, commi 16-17 – AV/AC Verona-Vicenza-Padova
    • Art. 17 – Termine per la conclusione della ricostruzione privata – terremoto de L’Aquila
    • Art. 19 – Edilizia scolastica
  • Edilizia e territorio
    • Art. 3, comma 2 – Proroga sospensione aggiornamento Istat canone locazioni passive
    • Art. 3, comma 6 – Proroga svolgimento assemblee societarie in video/audio conferenza
    • Art. 13, commi 13 e 14 – Proroga della sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti di sfratto per
      morosità nonché delle procedure esecutive sulla prima casa
  • Opere pubbliche
    • Art. 13 – Proroga di termini in materia di infrastrutture e trasporti
    • Art. 11 – Proroga di termini in materia di competenza del Ministro del lavoro e delle politiche sociali
    • Art. 19 – Proroga dei termini correlati con lo stato di emergenza epidemiologica da COVID-19.

Di seguito riportiamo le misure più significative.

Pagamenti edilizia scolastica

La norma prevede una proroga fino al 31 dicembre 2021 dei termini dei pagamenti per gli enti locali beneficiari del finanziamento per edilizia scolastica di cui al decreto legge n. 69 del 2013 (cosiddetto decreto “del fare”).

Secondo quanto riportato nella relazione tecnica al ddl di conversione del dl Milleproroghe, le somme ancora da liquidare ammontano a circa 2 milioni di euro e la proroga consentirà di evitare la perenzione dei fondi.

La valutazione dell’ANCE è positiva.

Edilizia penitenziaria

Il decreto Milleproroghe 2021 proroga di dodici mesi, dal 30 settembre 2020 al 30 settembre 2021, il termine per l’affidamento delle opere già programmate in materia di edilizia penitenziaria alle quali si applica la disciplina speciale prevista all’art. 7 del dl n. 135/2018 che ha assegnato al personale tecnico del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria le attività di progettazione, affidamento e gestione degli interventi fino al 31 dicembre 2022.

La valutazione dell’ANCE è positiva.

Fondo per la progettazione degli enti locali

La norma prevede l’allungamento a sei mesi (anziché tre mesi) del termine per affidare la progettazione definitiva di interventi di messa in sicurezza degli edifici e strutture pubbliche, finanziata dai contributi erogati dal Mit a valere sul fondo di cui alla Legge di bilancio per il 2018 (legge 205/2017, art.1 commi 1079 e seguenti).

Si tratta di 30 milioni di euro annui dal 2018 al 2030 del Fondo per la progettazione degli enti locali, destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi degli enti locali per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche.

La valutazione dell’ANCE è positiva.

La proroga consentirà di evitare la revoca dei finanziamenti relativi ai progetti riferiti all’anno 2020 che sarebbe scattata automaticamente una volta decorso il 28 dicembre 2020, un termine in molti casi non rispettato a causa delle conseguenze derivanti dall’emergenza epidemiologica del COVID-19.

Termine per la conclusione della ricostruzione privata – terremoto de L’Aquila

Il decreto Milleproroghe 2021 fissa al 30 settembre 2021 il termine inderogabile per la presentazione della domanda per la ricostruzione privata relativa al terremoto de L’Aquila del 2009.

Per gli interventi ricadenti nel doppio cratere, ovvero colpiti anche dal sisma del Centro Italia del 2016, e per quelli da realizzare nell’ambito dei centri storici dei comuni del cratere, diversi dall’Aquila, o comunque compresi negli ambiti di intervento dei piani di ricostruzione degli stessi comuni, il termine inderogabile per la presentazione della domanda per la concessione del contributo è fissato al 30 settembre 2022.

La valutazione dell’ANCE è positiva.

Edilizia scolastica

La norma proroga, fino al termine del periodo di emergenza e comunque non oltre il 31 marzo 2021, le seguenti disposizioni in materia di edilizia scolastica, previste nel decreto legge “Rilancio” (dl 34/2020):

  • possibilità per gli enti locali di procedere ai pagamenti degli interventi di edilizia scolastica anche in deroga ai limiti fissati nei contratti di appalto (articolo 232, comma 4, dl 34/2020);
  • semplificazioni procedurali previste al fine di consentire l’immediata conclusione delle procedure di adozione degli atti e dei decreti di assegnazione delle risorse (articolo 232, comma 5, dl 34/2020).

La valutazione dell’ANCE è positiva.

In questo modo sarà possibile completare gli interventi avviati con le stesse regole procedurali semplificate già previste.

 

Clicca qui per scaricare la nota dell’ANCE

Clicca qui per scaricare il decreto Milleproroghe 2021

 

primus
primus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *