Dalle ASL del Veneto le “buone pratiche” per lavorare in sicurezza nei cantieri

Tra i compiti del Servizio Sanitario Nazionale rientra la tutela della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro, funzione che è assicurata attraverso i Servizi per la Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPISAL).

Tra i compiti del Servizio Sanitario Nazionale rientra la tutela della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro, funzione che è assicurata attraverso i Servizi per la Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro (SPISAL).
Tali uffici sono spesso impegnati anche nella diffusione di pubblicazioni e materiale illustrativo sulla sicurezza nei cantieri.
Molto attiva in questo ambito è la RETE REGIONALE DELLA PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO del Veneto.
Gli Spisal del Veneto hanno definito e pubblicato le buone pratiche per lavorare in sicurezza, documentate nella realtà dei cantieri e condivise da Imprese, Coordinatori della Sicurezza, Tecnici di cantiere e dai Servizi di Prevenzione e Vigilanza.
Le “buone pratiche”, raggruppate per fasi lavorative, sono illustrate attraverso dettagliate schede in formato pdf.

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *