Home » BIM Topic » ACDat e piattaforme collaborative » Critical Path Method: come gestire meglio la costruzione

Critical path method

Critical Path Method: come gestire meglio la costruzione

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

La chiave per il successo di un progetto di costruzione è la gestione efficace dell’intero processo: ecco una guida completa al Critical Path Method

La gestione di progetti di costruzione complessi richiede una pianificazione accurata e una strategia di esecuzione precisa. In questo contesto, il Critical Path Method (CPM) emerge come uno strumento fondamentale per garantire la riuscita di progetti edilizi. In questo articolo, esploreremo dettagliatamente il CPM, analizzando come può essere implementato efficacemente nel settore delle costruzioni.

Che cos’è il Critical Path Method

Il Critical Path Method  è una tecnica di gestione dei progetti utilizzata per pianificare, programmare e controllare le attività coinvolte in un progetto. È particolarmente utile per progetti complessi in cui è necessario gestire diverse attività in parallelo.

Il CPM identifica la sequenza critica di attività che determina la durata complessiva del progetto. La sequenza critica rappresenta il percorso più efficace per il raggiungimento dell’obiettivo programmato, e qualsiasi ritardo in una delle attività critiche influenzerà la durata complessiva del progetto.

Il CPM è uno strumento efficace per gestire progetti complessi e identificare le aree che richiedono particolare attenzione per evitare ritardi complessivi. È ampiamente utilizzato nell’ambito della gestione dei progetti in settori come l’ingegneria, la costruzione, l’informatica e altri settori in cui è necessario coordinare diverse attività per raggiungere un obiettivo comune.

schermata di usBIM-resolver software Kanban nelle costruzioni

Critical Path Method e vista Kanban

Come implementare il CPM nelle costruzioni: un esempio

Immagina di essere coinvolto nella costruzione di un nuovo edificio e di utilizzare il Critical Path Method (CPM) per pianificare le attività del progetto. Il processo CPM coinvolge diversi passaggi:

  • identificazione delle attività – elencare tutte le attività coinvolte nel progetto e definire le dipendenze tra di esse;
    • A: Approvazione del progetto
    • B: Allestimento del cantiere
    • C: Fondazione
    • D: Struttura principale
    • E: Impianti elettrici e idraulici
    • F: Finiture interne
    • G: Ispezioni e test
    • H: Approvazione finale
  • stima dei tempi – determinare la durata di ciascuna attività. Questa stima può essere basata su dati storici, esperienza o altre metodologie di stima del tempo;
    • A: 2 settimane
    • B: 4 settimane
    • C: 6 settimane
    • D: 8 settimane
    • E: 5 settimane
    • F: 7 settimane
    • G: 3 settimane
    • H: 2 settimane
  • creazione del diagramma delle reti – rappresentare le attività e le dipendenze tra di esse attraverso un diagramma a rete, chiamato diagramma PERT (Program Evaluation and Review Technique) o diagramma delle attività. Ad esempio, l’attività C (Fondazione) può iniziare solo dopo il completamento dell’attività B (Allestimento cantiere). Per realizzare un diagramma che metta in relazioni tempi ed attività, puoi utilizzare un software di project management;
  • calcolo del percorso critico – identificare il percorso più lungo attraverso il diagramma delle reti. Le attività in questo percorso critico determinano la durata complessiva del progetto (A – B – C – D – E – F – G – H);
  • assegnazione delle risorse – determinare le risorse necessarie per ciascuna attività, assicurandosi che le attività del percorso critico abbiano la priorità per evitare ritardi complessivi.
  • monitoraggio e controllo – durante l’esecuzione del progetto, monitorare il progresso delle attività, concentrando l’attenzione sulle attività del percorso critico. Eventuali ritardi in queste attività influiranno sulla durata complessiva del progetto.

Il CPM consente di identificare le attività critiche che devono essere gestite con più attenzione per evitare ritardi complessivi nella costruzione dell’edificio. Questo metodo fornisce una roadmap chiara per il progetto, consentendo una migliore pianificazione e gestione delle risorse.

Gli strumenti per implementare il CPM nel flusso di lavoro

Per gestire i flussi di lavoro correttamente ed implementare il CPM nelle attività lavorative quotidiane, può essere molto d’aiuto utilizzare un construction management software che ti consente di gestire le attività del tuo lavoro senza intoppi e nei tempi preventivati. Per pianificare le tue attività ovunque ti trovi e condividere task e scadenze con i tuoi collaboratori, può essere molto utile scegliere un’applicazione in cloud, per una comunicazione più efficiente e un tracciamento delle attività in tempo reale, fino alla risoluzione delle issue.

 

 

 

BIM issue tracking | rappresentazione schematica della chat di usBIM.resolver

BIM issue tracking | Rappresentazione schematica della chat di usBIM.resolver

In questo breve video, ti mostro come gestire tutte le problematiche che si presentano in ogni fase del progetto di costruzione e rispettare le scadenze con un software in cloud per la gestione delle costruzioni.

I vantaggi per i professionisti del settore delle costruzioni

La gestione di progetti nel settore delle costruzioni è spesso un’impresa complessa che richiede una pianificazione accurata e una supervisione attenta e il Critical Path Method (CPM) può essere una vera e propria panacea per i professionisti del settore, offrendo vantaggi strategici che possono rivoluzionare il modo in cui affrontano i progetti di costruzione.

Ecco come il CPM può essere un catalizzatore per il successo.

Pianificazione dettagliata per il successo a lungo termine

Nel mondo delle costruzioni, una pianificazione accurata è la chiave del successo. Il CPM consente una dettagliata scomposizione delle attività coinvolte, offrendo una visione chiara delle fasi di progetto. Questo livello di dettaglio facilita la gestione di progetti complessi, permettendo ai tecnici di anticipare e prevenire potenziali ostacoli.

Ottimizzazione delle risorse per massimizzare l’efficienza

L’allocazione efficiente delle risorse è un elemento cruciale per il successo dei progetti di costruzione. Identificando il percorso critico, il CPM permette ai professionisti di concentrare le risorse dove sono più necessarie. Ciò significa che le attività cruciali ricevono l’attenzione e le risorse necessarie per evitare ritardi, riducendo al minimo gli sprechi e massimizzando l’efficienza complessiva del progetto.

Previsione accurata dei tempi di completamento

La capacità di fornire stime realistiche dei tempi di completamento è uno dei punti di forza distintivi del CPM. I tecnici del settore delle costruzioni possono utilizzare questo metodo per ottenere previsioni affidabili sulla durata complessiva del progetto. Ciò non solo fornisce un quadro realistico delle tempistiche ma consente anche una migliore gestione delle aspettative da parte dei clienti e degli stakeholder.

Minimizzazione del rischio e maggiore controllo

Il CPM non è solo uno strumento di pianificazione ma anche un efficace sistema di controllo e monitoraggio. Identificando le attività critiche, i tecnici possono concentrare l’attenzione su quelle fasi che possono avere un impatto significativo sulla durata del progetto. Questo non solo aiuta a prevenire ritardi, ma consente anche una risposta rapida e mirata in caso di deviazioni dal piano iniziale.

Successo comprovato nei progetti complessi

Il CPM ha dimostrato la sua efficacia in una vasta gamma di progetti edili, dai grattacieli alle infrastrutture. I tecnici che adottano questa metodologia possono beneficiare dell’esperienza positiva di numerosi progetti di successo, guadagnando fiducia nella sua applicazione.

In conclusione, il Critical Path Method è più di una semplice metodologia di gestione dei progetti; è un alleato strategico che offre vantaggi tangibili per i professionisti del settore delle costruzioni. L’implementazione accurata del CPM può trasformare radicalmente il modo in cui i progetti vengono pianificati, eseguiti e portati a termine, aprendo la strada a una nuova era di efficienza e successo nel campo delle costruzioni.

usbim-resolver
usbim-resolver

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *