Home » BIM Topic » BIM e progettazione » Cosa significa disegno as-built?

Cosa significa disegno as-built

Cosa significa disegno as-built?

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

I disegni as-built sono elaborati grafici che descrivono lo stato reale della costruzione dopo aver effettuato i lavori. Leggi l’articolo per scoprirne di più

È frequente ritrovarsi difronte a differenze tra il progetto, ad esempio di un edificio, e la sua realizzazione; anzi potremo dire che non esistono costruzioni che non presentino questo tipo di difficoltà. Per superarle, attraverso elaborati sempre aggiornati e utilizzabili al meglio per la fase di gestione dell’opera, possiamo rifarci ai disegni as-built. Vediamo cosa sono, a cosa servono e come sfruttarli. Per farlo ti suggerisco di supportarti con un BIM management software che ti permette di gestire al meglio tutte le fasi del ciclo di vita dell’opera.

modello BIM con documentazione as-built

modello BIM con documentazione as-built

Cosa sono i disegni As-Built?

I disegni as-built sono degli elaborati grafici che indicano lo stato reale dei lavori che sono stati realizzati, comprese tutte le modifiche apportate al progetto originario in fase di esecuzione. Infatti è molto frequente che i disegni di progetto vengano modificati in fase di esecuzione e di cantierizzazione e, quindi, che le opere realizzate non corrispondano al 100% a quelle previste in fase progettuale.

In definitiva, i disegni as-built rispecchiano la realtà molto meglio di altri disegni (anche esecutivi) e sono molto più affidabili per chi, nel tempo, è chiamato ad occuparsi delle operazioni di gestione e manutenzione dell’opera.

Su quest’aspetto di suggerisco anche la lettura di un altro l’articolo: “Cos’è BIM as built?“.

Perché gli as built sono importanti?

La risposta a questa domanda risiede nella gestione e nella manutenzione dell’opera su cui si è intervenuto.

Come dicevamo in precedenza, i disegni as-built rappresentano al meglio la situazione reale dell’opera al termine dei lavori. Quindi chi deve affrontare successive attività di manutenzione o, più in generale, di gestione dell’opera, può fare riferimento a elaborati grafici affidabili che riducono notevolmente gli errori.

Oggi è molto più frequente intervenire su edifici esistenti piuttosto che realizzare nuove costruzioni: questo aumenta l’importanza e l’esigenza di effettuare as built survey per avere elaborati che descrivano con precisione lo stato di fatto dell’immobile.

In generale possiamo dire che i disegni as-built sono importanti per 3 motivi:

  • miglioramento della fase iniziale di aggiornamento: quando in un progetto entrano nuove persone o nuove figure professionali i disegni as-built consentono di accedere in maniera più facile e veloce alle informazioni necessarie, così da anticipare l’inizio dei lavori;
  • assistenza costante ai diversi team: i disegni as-built aggiornano in maniera dettagliata e costante l’avanzamento dei lavori, permettendo di risolvere in maniera più rapida i diversi problemi facendo risparmiare tempo e denaro;
  • miglioramento della comunicazione tecnico/committente: il committente ha la possibilità di ottenere tutte le informazioni aggiornate sui lavori eseguiti, conoscendo anche tutti i costi sostenuti fino ad un determinato momento, permettendo di gestire al meglio le risorse a disposizione.
Differenza tra disegni redline e disegni as-built | Gestione delle modifiche in fase esecutiva

Differenza tra disegni redline e disegni as-built | Gestione delle modifiche in fase esecutiva

Cosa sono le piante as-built?

Le piante as-built possono essere intese come gli elaborati grafici 2D che servono per definire quali modifiche sono state apportate al progetto.

Come tutti gli elaborati grafici hanno lo scopo di individuare anche quali sono le nuove dimensioni, il nuovo posizionamento, la nuova tipologia degli elementi che hanno sostituito i precedenti.

Per chiarire, ecco alcuni esempi di ciò che una pianta as-built definisce:

  • la posizione finale di muri, porte, finestre ed altri elementi architettonici;
  • la posizione finale degli elementi impiantistici;
  • la posizione finale di eventuali pannelli di controllo,
  • ecc.

Come creare i disegni as-built

In linea generale i disegni as-built non hanno regole precise da seguire per la loro redazione. Pertanto, ammesso che non ci siano delle imposizioni da parte delle istituzioni competenti, gli elaborati possono essere realizzati come meglio si crede. Ciò che mi sento di consigliare è di ricordare sempre alcuni aspetti generali molto importanti, quali:

  • codificare i colori – avere una legenda dei colori utilizzati nei disegni per far capire chiaramente quali sono gli elementi aggiunti, gli elementi eliminati, le informazioni importanti, ecc.;
  • disegni in scala – tutte le modifiche che vengono indicate sui disegni as-built devono mantenere la scala del disegno principale;
  • indicazione delle date – inserire la data dell’avvenuta modifica e implementare eventuali ulteriori informazioni;
  • difficoltà affrontate – specificare quali sono state le difficoltà affrontate durante tutto il processo di modifica, di qualsiasi natura (normativa, tecnica, per le caratteristiche del terreno, ecc.)
  • impianti – assicurarsi di indicare la posizione esatta di tutti gli impianti installati durante i lavori.

 

usbim
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *