Conto Energia 2011 in dirittura arrivo: le novità

Secondo quanto affermato dall’Ing. Montanino del G.S.E., e riportato da più fonti, la nuova bozza del conto energia per l’incentivazione del fotovoltaico è in attesa dell’approvazione della nuova Conferenza unificata Stato-Regioni, che avverrà probabilmente nelle prossime settimane.

Secondo quanto affermato dall’Ing. Montanino del G.S.E., e riportato da più fonti, la nuova bozza del conto energia per l’incentivazione del fotovoltaico è in attesa dell’approvazione della nuova Conferenza unificata Stato-Regioni, che avverrà probabilmente nelle prossime settimane.
Numerose le novità previste: anzitutto riduzioni degli incentivi dal 12% al 25%, a seconda dei casi.
Il testo in discussione prevede inoltre una maggiore differenziazione per fasce di potenza: attualmente un impianto superiore a 20 kWp gode dello stesso incentivo di un impianto da più megawatt. Saranno quindi previsti vari scaglioni, l’ultimo dei quali oltre 1.000 kWp.
Prevista infine la limitazione delle tipologie di impianti da incentivare a due: impianti a terra e quelle su edifici e l’introduzione di due nuove categorie di impianti fotovoltaici: impianti speciali e impianti a concentrazione.
Gli impianti “speciali” sono impianti che utilizzano componenti e moduli non standard fatti appositamente per l’integrazione, ad esempio una facciata vetrata fotovoltaica.

Clicca qui per scaricare la bozza (non aggiornata) del conto energia 2010

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *