Home » BIM Topic » BIM nelle costruzioni » Construction coordination: organizzare le risorse per costruire meglio

construction coordination

Construction coordination: organizzare le risorse per costruire meglio

Tempo di lettura stimato: 5 minuti

Construction coordination: 7 step per coordinare persone, sistemi e attività in un progetto di costruzione

Assicurare un adeguato coordinamento durante le fasi di progettazione, costruzione e gestione di un’opera è la chiave per ottenere progetti di successo. E’ per questo che diventa fondamentale dare vita a processi di “construction coordination” efficaci.

Scopri in questo articolo quali sono le tipologie di coordinamento più diffuse in edilizia e quali sono i 7 step da seguire per coordinare al meglio un progetto di costruzione. Ti anticipo fin da subito che in questi processi è importante gestire bene e nel minor tempo possibile le molteplici problematiche che possono presentarsi nelle diverse fasi del progetto di costruzione. Per questo, non potrai fare a meno di farti supportare da un software per il construction management che puoi iniziare ad usare subito gratuitamente.

Cos’è il construction coordination

Il termine construction coordination, o coordinamento edilizio, si riferisce al processo che consente di organizzare, integrare e gestire tutti i fattori che concorrono alla realizzazione di un’opera.

Ogni progetto di costruzione si articola in diverse fasi che vanno dalla pianificazione e progettazione, fino all’esecuzione e alla gestione dell’intero ciclo di vita dell’opera, ognuna delle quali richiede il coinvolgimento di persone, strumenti e processi completamente diversi.

L’obiettivo del coordinamento edilizio è fare in modo che tutti possano collaborare e lavorare insieme, pianificando meticolosamente le attività da eseguire e organizzando i mezzi necessari per evitare l’insorgere di problemi e garantire, così, il pieno rispetto dei tempi e dei costi previsti per la consegna del progetto.

Coordinamento team nel settore delle costruzioni

Coordinamento del team nel settore delle costruzioni

Quali sono i tipi di coordinamento nelle costruzioni

Esistono diverse tipologie di coordinamento nel settore delle costruzioni che possono variare in base allo stato di avanzamento del progetto, alle attività da eseguire o allo scopo da raggiungere in ciascuna fase.

Il coordinamento della progettazione consiste, ad esempio, nell’integrare e garantire la compatibilità tra le varie discipline progettuali (come quella architettonica, strutturale, impiantistica, ecc.). Questo permette di identificare e risolvere rapidamente eventuali contrasti o conflitti per ottenere un progetto più coerente e funzionale. Nella progettazione BIM il coordinamento viene eseguito con apposite procedure di BIM coordination.

Nelle tipologie di coordinamento edilizio più significative ritroviamo anche:

  • il coordinamento della sicurezza, il cui obiettivo è quello di assicurare l’implementazione di opportune misure di sicurezza durante l’intero processo di costruzione dell’opera. Include una serie di attività legate all’identificazione e mitigazione dei rischi, alla pianificazione della sicurezza in cantiere, alla formazione degli operatori del settore e alla supervisione costante da parte dei soggetti competenti. Lo scopo è quello di creare un ambiente di lavoro più sicuro per tutti i partecipanti al progetto;
  • il coordinamento delle risorse, finalizzato all’organizzazione e alla gestione della manodopera, delle attrezzature, dei mezzi e dei materiali necessari per iniziare e portare a termine il processo di costruzione dell’opera. Garantisce che tutte le risorse siano rese disponibili quando necessario e che vengano assegnate e utilizzate in modo efficace al fine di massimizzare la produttività e ridurre al minimo gli sprechi;
  • il coordinamento delle attività, che aiuta a completare le molteplici operazioni di progetto secondo una sequenza specifica e in un periodo di tempo ben definito. Assicura che i compiti siano pianificati, assegnati ed eseguiti in modo corretto. Ciò consente di ottimizzare l’utilizzo delle risorse evitando ritardi che possono impedire il rispetto delle tappe e delle scadenze principali del progetto;
  • il coordinamento degli stakeholder, che consente di migliorare la comunicazione e la collaborazione tra le parti interessate, tra cui clienti, ingegneri, architetti, appaltatori, subappaltatori, fornitori e autorità di regolamentazione. Prevede riunioni periodiche e aggiornamento continui sullo stato di avanzamento del progetto per risolvere eventuali conflitti e assicurare che tutti siano allineati sugli stessi obiettivi;
  • il coordinamento delle modifiche, che comporta una gestione efficiente dei cambiamenti che possono intervenire nel corso della progettazione o della costruzione dell’opera. Permette di valutare l’impatto delle modifiche, migliorare la comunicazione tra i soggetti coinvolti e garantire il coordinamento degli adeguamenti necessari, assicurando che il progetto rimanga in linea con gli obiettivi previsti nonostante le modifiche apportate.
Coordinamento in cantiere

Coordinamento in cantiere

Perché sono importanti i processi di construction coordination

L’importanza del coordinamento edilizio risiede nella capacità di questo processo di garantire una progettazione più semplice, coerente ed organizzata. Riduce al minimo il verificarsi di intoppi e imprevisti e aiuta i professionisti del settore edile a:

  • completare tempestivamente il progetto e assicurare che tutte le attività vengano eseguite nell’ordine corretto e nei tempi stabiliti;
  • garantire l’integrazione tra le varie discipline progettuali, attraverso un adeguato coordinamento degli sforzi che permette di identificare e affrontare i conflitti e le incoerenze nella fase iniziale della progettazione, riducendo al minimo il rischio di modifiche e rilavorazioni successive;
  • ottimizzare l’utilizzo delle risorse, tramite un’efficiente gestione dei materiali, della manodopera e delle attrezzature, che si traduce in un incremento della produttività e in una riduzione dei costi complessivi del progetto;
  • incrementare il livello di sicurezza nei cantieri, grazie al coordinamento delle diverse attività e al mantenimento di canali di comunicazione chiari ed aperti che aiutano a identificare e mitigare i potenziali pericoli, riducendo al minimo il rischio di incidenti e infortuni;
  • migliorare la qualità del prodotto finale, attraverso la conduzione coordinata di test, controlli e ispezioni che permettono di identificare e risolvere in anticipo eventuali problemi di qualità, e garantire la conformità del progetto agli standard e alle specifiche richieste.

7 step per coordinare efficacemente un progetto di costruzione

Per coordinare in modo adeguato un progetto di costruzione è necessario seguire questi 7 passaggi:

  1. definire gli obiettivi e i requisiti del progetto, a partire dalla comprensione delle aspettative del cliente fino all’analisi delle specifiche tecniche e alla pianificazione dei tempi e delle risorse disponibili;
  2. mettere insieme un team competente formato da professionisti qualificati ognuno dei quali abbia una chiara comprensione delle responsabilità e dei ruoli che gli sono stati assegnati;
  3. pianificare dettagliatamente ogni aspetto del progetto attraverso una stima dei tempi e dei costi richiesti per il completamento e attraverso la creazione di una sequenza logica delle attività da eseguire capace di indentificare potenziali criticità;
  4. stabilire un canale di comunicazione chiaro, aperto ed efficace tra gli stakeholder, fondamentale per tenere tutti informati sullo stato del progetto, sugli eventuali cambiamenti, sulle scadenze e sulle problematiche che possono sorgere;
  5. coordinare le discipline progettuali risolvendo in anticipo i conflitti e le incompatibilità e facendo in modo che il progetto risulti coerente e integrato in ogni sua parte;
  6. pianificare l’allocazione e l’utilizzo delle risorse assicurandone una facile ed immediata disponibilità a tutti gli interessati quando necessario;
  7. implementare un sistema di monitoraggio e controllo che aiuti a tenere traccia dello stato di avanzamento del progetto e del rispetto del budget e delle scadenze.

Il metodo più efficace per coordinare al meglio tutte le fasi dei tuoi progetti di costruzione consiste nell’utilizzare un software per il construction management. Ti consiglio di provare subito questa soluzione completa per il coordinamento edilizio e di sperimentare tu stesso il vantaggio di avere in un’unica piattaforma cloud tutte le funzionalità necessarie per migliorare la comunicazione e la condivisione delle informazioni, per trasformare le problematiche in semplici task da risolvere e per tracciare ogni attività dall’inizio fino al suo completamento.

usbim-resolver
usbim-resolver
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *