Immagine categoria approfondimenti tecnici

Come ottenere la certificazione del credito nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni? Ecco le indicazioni del Ministero e le FAQ

Con la Circolare n. 36 del 27 novembre 2012, il Ministero dell’Economia fornisce le modalità applicative.

Il “Decreto Certificazioni” del 25 giugno 2012 ha introdotto le modalità di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti da parte delle Regioni, degli Enti locali e degli enti del Servizio Sanitario Nazionale. (V. articolo Biblus-net “Crediti con la Pubblica Amministrazione: il via alla certificazione dei crediti con trasmissione telematica).

Con la Circolare n. 36 del 27 novembre 2012, il Ministero dell’Economia fornisce le modalità applicative.

Ecco alcuni contenuti della circolare:

  • il procedimento di rilascio della certificazione;
  • le indicazioni operative alle ragionerie territoriali dello stato circa la nomina dei commissari ad acta;
  • le procedure da seguire con i soggetti cessionari del credito in fase di utilizzo della certificazione da parte del fornitore;
  • la procedura di pagamento del credito certificato;
  • la modalità per la verifica prescritta dall’articolo 48-bis del decreto del presidente della repubblica 29 settembre 1973, n. 602;
  • la modalità per la comunicazione mensile al ministero dell’economia e delle finanze ai fini del monitoraggio;
  • le comunicazioni degli agenti della riscossione al ministero dell’economia e delle finanze relativamente alle compensazioni con somme dovute per tributi e contributi previdenziali.

In allegato a questa notizia proponiamo, oltre alla Circolare n. 36, anche le utili FAQ del Ministero dell’Economia sulla certificazione dei crediti e le relative norme di riferimento.

Clicca qui per scaricare la Circolare MEF n. 36 del 27 novembre 2012
Clicca qui per scaricare le FAQ del MEF del 26 luglio 2012
Clicca qui per scaricare il “Decreto Certificazione” del 25 giugno 2012 con allegati

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *