CFP ingegneri: c'è tempo fino al 31 marzo per compilare l'autocertificazione

CFP ingegneri: c’è tempo fino al 31 marzo per compilare l’autocertificazione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

CNI: dal 10 dicembre 2021 al 31 marzo 2022 è possibile compilare, per via telematica, l’autocertificazione dell’aggiornamento informale legato all’attività svolta nel 2021

Con la circolare n. 819 del 2 dicembre 2021 il Consiglio nazionale degli ingegneri, CNI, ha ricordato che è possibile effettuare dal 10 dicembre 2021 e fino al 31 marzo 2022 l’autocertificazione per i 15 CFP relativi all’aggiornamento informale legato all’attività professionale svolta nel corso del 2021.

E’ possibile effettuare l’autocertificazione dell’aggiornamento informale esclusivamente attraverso il modulo presente all’interno della piattaforma www.formazionecni.it alla voce “Richiesta CFP”; successivamente alla presentazione dell’autocertificazione saranno riconosciuti 15 CFP validi per il 2021.

Ricordiamo che l’attribuzione dei CFP sarà immediata, ma tutte le autocertificazioni inviate saranno soggette ad attività di verifica e controllo da parte del CNI, con la conseguente possibilità di una loro rideterminazione; le attività di verifica e controllo si concluderanno indicativamente entro tre mesi dal termine per la presentazione delle domande.

Il CNI ricorda, inoltre, che sempre a partire dal 10 dicembre 2021 e fino al 31 marzo 2022 sarà possibile per gli iscritti inviare la richiesta per il riconoscimento degli altri CFP Informali (art.5.3 Testo Unico 2018) connessi alle pubblicazioni ed alle altre attività qualificate nell’ambito dell’Ingegneria svolte nel corso del 2021: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato per l’esercizio della professione e partecipazione a interventi di carattere sociale.

Fino al prossimo 31 gennaio 2022 sarà possibile presentare domanda per il riconoscimento di CFP formali (Dottorati, Master, Insegnamenti universitari di cui all’Art. 6 Testo Unico 2018) e per Esoneri (art.11 Testo Unico 2018) relativi al 2021.

Sempre fino al 31 marzo 2022 sarà possibile inviare richiesta di riconoscimento degli altri CFP Informali (connessi alla redazione di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato e partecipazione a interventi di carattere sociale).

I neoiscritti 2021 possono presentare l’autocertificazione 2021 solamente se iscritti all’albo entro lo scorso 30 giugno 2021; non possono presentarla, invece, gli iscritti che hanno goduto nel 2021 di un esonero pari o superiore a 6 mesi.

 

 

compensus
compensus

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *