Nuovo cinema Superbonus

Ciak si gira: nuovo cinema “Superbonus”

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Arriva la prova video: Deloitte richiede la video asseverazione che attesta la realizzazione degli interventi agevolati

Siamo agli inizi degli anni ’80… Salvatore Di Vita è un affermato regista cinematografico che vive a Roma da 30 anni il quale non ha mai voluto fare ritorno a Giancaldo, il paese siciliano di cui è originario. Fin da piccolo Salvatore, dettò Totò, comincia a frequentare regolarmente la cabina di proiezione del Cinema Paradiso

Alzi la mano chi non ha visto almeno una volta “Nuovo Cinema Paradiso” di Tornatore.

Ma se la pellicola del noto regista ha strappato qualche lacrima di commozione, di tutt’altra commozione parliamo se ci riferiamo alla nuova produzione cinematografica che negli ultimi giorni comincia a fare la sua apparizione sui “grandi schermi” dei cantieri edili: “Nuovo Cinema Superbonus”, il colossal diretto dai migliori ingegneri e architetti, la cui trama racconta i nuovi obblighi introdotti da player economici a carico degli asseveratori, nuovi adempimenti verso i quali si è presto contrapposta la furibonda rivolta capeggiata dalle professioni tecniche.

Prima di entrare nello specifico della trama, ti suggerisco un software per la gestione della pratica Superbonus gratis per 30 giorni e una guida PDF sui bonus edilizia. Questo strumento ti consentirà di fare:

  • check list Superbonus 110 e gestione documentale;
  • piani di sicurezza;
  • compilazione automatica dei documenti;
  • archiviazione e condivisione sul cloud;
  • ecc.

Asseverazione video Deloitte

Da qualche giorno, a ridosso della scadenza del paletto del 30% per le unifamiliari, arriva l’ultima richiesta da parte di Deloitte (società di consulenza), la quale comunica (subito dopo la semplificazione normativa che, limitando la responsabilità solidale dei cessionari, avrebbe dovuto rimettere in moto il mercato delle cessioni dei crediti) di non ritenere più sufficiente le asseverazioni dei tecnici, ma chiede di integrare la documentazione con dei video per attestare il raggiungimento del SAL 30%.

Istruzione per le video asseverazioni

La società di consulenza, oltre ai classici documenti in fase di presentazione della domanda, richiede il caricamento in piattaforma di un video. I protagonisti principali sono:

  • tecnico asseveratore;
  • eventuali installatori;
  • gli interventi eseguiti.

Copione

Ecco il copione e le regole da seguire:

  • il video deve essere registrato presso l’immobile dell’intervento;
  • l’immobile deve essere riconoscibile;
  • occorre inquadrare il cartellone di cantiere, civico e il contesto intorno;
  • occorre inquadrare il tecnico con il tesserino dell’ordine e un documento in corso di validità;
  • il tecnico deve confermare gli importi e gli interventi asseverati, inquadrando le lavorazioni eseguite;
  • i video non devono superare i 5 minuti e vengono richiesti per ogni singolo stato di avanzamento o per la fine dei lavori.

Se gli interventi riguardano esclusivamente gli impianti o gli infissi, i video devono avere le seguenti caratteristiche:

  • può essere girato dall’installatore e non dal tecnico asseveratore;
  • occorre fornire matricola e qualifica dell’installatore;
  • occorre mostrare matricola del macchinario installato;
  • l’asseveratore deve registrare un ulteriore video per la parte di sua competenza.

Inoltre, occorrerà, per godere del Superbonus 110% e procedere con la cessione del credito, produrre la seguente documentazione:

  • attestato di prestazione energetica (APE) prima e post intervento;
  • relazione energetica;
  • apertura e la chiusura di una pratica edilizia (CILAS, SCIA o PdC);
  • attestazioni per il rispetto dei requisiti minimi previste dai due decreti del MiSE 6 agosto 2020;
  • asseverazioni previste per il raggiungimento del SAL;
  • asseverazione di congruità delle spese sostenute;
  • visto di conformità.

Dopo aver seguito alla lettera il copione, i protagonisti principali dovranno caricare i file su una cartella cloud (se devi farlo, ti consiglio un software cloud per gestire e archiviare in maniera avanzata i formati file più usati nel settore delle costruzioni) e il link ottenuto dovrà essere riportato nel commento relativo alla documentazione richiesta.

Deloitte, chi è?

Deloitte è una società di consulenza che offre servizi di Audit & Assurance, Consulting, Financial Advisory, Risk Advisory, Tax e Legal a clienti del mondo pubblico e privato appartenenti a molteplici settori.

Molte banche che acquisiscono i crediti si rivolgono a Deloitte per l’analisi della pratica e per il visto di conformità.

La voce dei tecnici del settore

Inarsind, l’Associazione Sindacale di Architetti e Ingegneri Liberi Professionisti, considera offensiva la richiesta, destinata ad avere un impatto notevole sul Superbonus per le unifamiliari e sul meccanismo della cessione del credito.

La Rete delle Professioni Tecniche (RPT) ha espresso indignazione per la richiesta, annunciando che invierà una diffida alla società Deloitte e sottoporrà la questione alla Commissione di monitoraggio, alle istituzioni e alle forze politiche.

Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc) ha reso noto di aver diffidato la società Deloitte dal proseguire nell’iniziativa attivata sulla piattaforma “Deloitte banca e cessione del credito”.

Insomma, tutti i professionisti si stanno rivoltando contro le nuove richieste che a loro avviso appaiono assurde e non previste o supportate da alcuna norma.

 

 

usBIM.superbonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.