Via libera alla cessione del credito o sconto in fattura per immobili ristrutturati

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Dalle Entrate: ok alla cessione del credito o sconto in fattura anche per l’acquisto di immobili ristrutturati dall’impresa e successivamente venduti

Con la risposta del 2 novembre 2020 (sulla rivista telematica FiscoOggi), l’Agenzia delle Entrate illustra le importanti novità introdotte con il decreto Rilancio (legge n. 77/2020): chi acquista un immobile in un edificio ristrutturato da un’impresa può optare per lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Precedentemente, sempre rispondendo ad un quesito, il Fisco sosteneva che non si può scegliere lo sconto in fattura o la cessione del credito per tutti gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente che accedono al bonus ristrutturazioni, perché non sono presenti nell’elenco dei lavori per i quali è possibile detta opzione (sconto in fattura e della cessione del credito).

Pertanto, chi acquista un immobile ristrutturato può solo usufruire direttamente della detrazione fiscale.

Risposta FiscoOggi 2 novembre 2020

Alla recente domanda del contribuente:

Si può optare per la cessione del credito o per lo sconto in fattura quando si acquistano immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati dall’impresa e successivamente venduti?

L’Agenzia delle Entrate ha risposto che le opzioni dello sconto in fattura e della cessione del credito SONO CONSENTITE anche in caso di acquisto di un immobile facente parte di un fabbricato interamente ristrutturato dall’impresa di costruzione o ristrutturazione immobiliare o da una cooperativa edilizia, che provvede entro diciotto mesi dalla data del termine dei lavori all’alienazione o assegnazione degli appartamenti.

Il decreto Rilancio, che ha introdotto il Superbonus 110%, ha previsto infatti la possibilità di optare per lo sconto immediato in fattura o per la cessione del credito in alternativa alla fruizione diretta della detrazione.

Gli interventi per i quali è possibile usufruire dello sconto in fattura o della cessione del credito, oltre ai lavori che danno diritto al Superbonus 110% (interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza antisismica), sono quelli espressamente elencati dal comma 2 dell’articolo 121 del dl n. 34/2020 e richiamati nella circolare AE n. 24/2020 (paragrafo 7.2). Si tratta di lavori di:

  • recupero del patrimonio edilizio (articolo 16-bis, comma 1, lettere a e b, del Tuir);
  • efficienza energetica (articolo 14 del dl n. 63/2013);
  • adozione di misure antisismiche, indicati nell’articolo 16 del dl n. 63/2013 (l’opzione può essere esercitata anche con riferimento alla detrazione spettante per l’acquisto delle “case antisismiche”);
  • recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti, per i quali spetta il “bonus facciate”;
  • installazione di impianti fotovoltaici;
  • installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Pertanto, la detrazione per l’acquisto di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, che provvedono entro diciotto mesi dalla data del termine dei lavori alla successiva alienazione o assegnazione, è prevista dal comma 3 dell’art. 16-bis del Tuir e non risulta inserita nell’elenco sopra citato.

Tuttavia, conclude l’Agenzia delle Entrate, poiché suddetti interventi sono gli stessi di recupero del patrimonio edilizio richiamati nel comma 1, lettere a) e b) dell’articolo 16-bis del Tuir, anche per l’acquisto di unità immobiliari ubicate in fabbricati interamente ristrutturati (spese sostenute negli anni 2020 e 2021) si può optare, in luogo della detrazione, per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

 

Ricordiamo, infine, che lo scorso 8 agosto l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento con le regole (ed il modello) per l’eventuale cessione del credito per le detrazioni fiscali in edilizia (Superbonus 110%, Ecobonus, Sismabonus, bonus facciate, detrazioni fiscali per impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica di auto elettriche).

 

Clicca qui per scaricare il provvedimento delle entrate sulla cessione del credito

Clicca qui per scaricare il modulo per la cessione del credito

 

factus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *