Home » Notizie » Impiantistica e Antincendio » Certificazione impianto gas: sicurezza e conformità negli edifici

Certificazione impianto gas

Certificazione impianto gas: sicurezza e conformità negli edifici

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Scopri l’importanza della certificazione impianto gas. Guida completa alla conformità, professionisti, costi e vantaggi. Modello PDF da scaricare

La sicurezza è un aspetto fondamentale in ogni abitazione: uno dei punti cruciali è l’impianto a gas. Affinché gli impianti a gas siano efficienti e non rappresentino un rischio per gli occupanti, è necessaria la certificazione impianto gas. In questa guida scopriremo in dettaglio cos’è questa certificazione, quando è obbligatoria, quali sono i professionisti abilitati a rilasciarla e quali sono i suoi vantaggi. La certificazione impianto gas è un documento obbligatorio secondo il decreto ministeriale 37/08. Viene rilasciato al termine dei lavori, previe verifiche previste dalla normativa vigente, comprese quelle di funzionalità dell’impianto. È l’impresa installatrice a rilasciare al committente la dichiarazione di conformità degli impianti realizzati. Il dm 37/08 indica le sanzioni previste per chi non rispetta gli obblighi relativi alla certificazione di conformità: si va da 100 € a 1.000 €. Per evitare di trovarti in situazioni spiacevoli e per esser certo di produrre una dichiarazione corretta e conforme alle norme vigenti, affidati al software per la dichiarazione della conformità impianti che ti consente di compilare in automatico la documentazione senza errori.

Cos’è la certificazione di conformità impianto gas

La certificazione di conformità impianto gas è un documento ufficiale che attesta che l’impianto è stato realizzato in conformità agli standard di sicurezza stabiliti. Il certificato di conformità impianti è essenziale per garantire che l’impianto funzioni correttamente e che non ci siano rischi legati alle perdite di gas o agli impianti non idonei. La certificazione svolge un ruolo cruciale nel garantire la sicurezza degli abitanti e nell’assicurare che l’impianto soddisfi tutti i requisiti normativi.

Quando è obbligatorio richiedere la certificazione

La certificazione impianto gas è necessaria in diversi contesti. Se stai installando un nuovo impianto a gas in una casa o un edificio, la certificazione è obbligatoria. Lo stesso vale per le situazioni in cui vengono apportate modifiche significative all’impianto esistente. Inoltre, durante ristrutturazioni e aperture commerciali, è essenziale ottenere la certificazione per dimostrare la conformità dell’impianto agli standard di sicurezza previsti dalla legge.

In definitiva il certificato di conformità è obbligatorio in 3 casi:

  • installazione di un nuovo impianto;
  • manutenzione straordinaria;
  • modifica/ampliamento di un impianto già esistente.

L’obbligo non sussiste in caso di manutenzione ordinaria. La ditta installatrice degli impianti rilascia il certificato al termine dei lavori e dopo aver collaudato l’impianto stesso.

Chi può rilasciare la certificazione?

La dichiarazione di conformità impianto gas può essere rilasciata solo da professionisti autorizzati. Questi ultimi hanno le competenze e l’esperienza necessarie per valutare la conformità dell’impianto e garantire che lo stesso soddisfi tutti i requisiti di sicurezza. È di fondamentale importanza selezionare esperti qualificati per garantire che la certificazione sia accurata e affidabile.

Contenuti della certificazione

All’interno del certificato di conformità impianto gas sono inclusi diversi dati e informazioni chiave. Le informazioni necessarie riguardano i dettagli del professionista che ha eseguito l’ispezione, le informazioni sull’immobile in questione, la tipologia di lavoro svolto sull’impianto, il timbro e la firma del professionista. Questi dettagli assicurano che il certificato sia tracciabile ed autentico.

Dati del professionista

Il certificato inizierà con i dettagli del professionista che ha condotto l’ispezione e ha rilasciato la certificazione. Questi dettagli includono il nome completo, il numero di registrazione (se applicabile), l’azienda e i dettagli di contatto.

Informazioni sull’immobile

Il certificato contiene informazioni dettagliate sull’immobile in cui è installato l’impianto a gas. Queste informazioni potrebbero includere l’indirizzo completo dell’immobile, il tipo di edificio in oggetto (residenziale, commerciale, industriale) e altre caratteristiche rilevanti.

Descrizione dell’impianto

Sarà inclusa una descrizione completa dell’impianto a gas, comprese le specifiche tecniche e le caratteristiche. Questo potrebbe includere il tipo di gas utilizzato, la capacità dell’impianto e altre informazioni rilevanti.

Tipologia di lavoro eseguito

Il certificato indicherà il tipo di lavoro eseguito sull’impianto a gas. Questo potrebbe includere nuove installazioni, modifiche, riparazioni o ispezioni periodiche.

Risultati dell’ispezione

Saranno inclusi i risultati dell’ispezione dell’impianto. Questi dettagli indicheranno se l’impianto è conforme agli standard di sicurezza o se sono state riscontrate eventuali problematiche.

Data dell’ispezione e data di rilascio

Saranno indicate la data in cui è stata effettuata l’ispezione e la data in cui è stato rilasciato il certificato di conformità. Queste date servono per tracciare il momento in cui è stata valutata la conformità dell’impianto.

Timbro e firma del professionista

Il certificato sarà timbrato e firmato dal professionista che ha eseguito l’ispezione e rilasciato la certificazione. Questa firma conferisce autenticità al documento e ne attesta la validità.

Note aggiuntive

In alcuni casi il certificato può includere note aggiuntive fornite dal professionista. Queste note possono contenere informazioni dettagliate sugli eventuali interventi eseguiti o su ulteriori raccomandazioni.

Riferimenti normativi

Alcuni certificati possono includere riferimenti alle norme tecniche o ai regolamenti a cui l’impianto è conforme. Questo offre ulteriori dettagli sulla conformità dell’impianto agli standard di sicurezza.

Schema impianto gas

Schema impianto gas

Dichiarazione di conformità impianto gas pdf

Un aspetto fondamentale per ottenere la certificazione impianto gas è la disponibilità di modelli in formato PDF. Questi modelli rappresentano strumenti preziosi per semplificare la creazione e la documentazione necessaria per attestare la conformità dell’impianto. I modelli predefiniti in formato PDF consentono di risparmiare tempo prezioso durante la creazione della dichiarazione di conformità. Gli utenti possono riempire i campi richiesti anziché partire da zero nella stesura del documento. Di seguito ti fornisco un esempio di dichiarazione di conformità elaborato con il software per la dichiarazione della conformità impianti.

Calcolo del costo della certificazione

Il costo della certificazione impianto gas può variare notevolmente a seconda di diversi fattori, quali:

  • la complessità dell’installazione
  • il tipo di immobile;
  • la regione geografica;
  • ecc.;

I costi possono variare da caso a caso, ma avere un impianto certificato è un investimento nella sicurezza e nell’affidabilità.

Vantaggi e importanza della certificazione

Ottenere la certificazione impianto gas offre numerosi vantaggi. In primo luogo garantisce la sicurezza degli abitanti dell’edificio, evitando potenziali rischi legati a fughe di gas o malfunzionamenti. In secondo luogo, la certificazione protegge da responsabilità legali, poiché dimostra la conformità agli standard di sicurezza. Inoltre, una certificazione valida può facilitare le transazioni immobiliari, conferendo maggiore valore e fiducia all’edificio.

Dichiarazione di conformità video dimostrativo

Di seguito ti mostro un video dimostrativo che ti spiega in pochi passaggi come utilizzare il software per la dichiarazione della conformità impianti per ottenere le tue dichiarazioni di conformità.

Procedura per ottenere la certificazione

Per ottenere la certificazione di conformità impianto gas, puoi seguire alcuni semplici passaggi. Inizia scegliendo un professionista abilitato e qualificato per eseguire l’ispezione dell’impianto. Il professionista valuterà l’impianto, raccoglierà i dati necessari e compilerà il certificato. È consigliabile richiedere preventivi personalizzati da diversi professionisti per valutare i costi e i servizi offerti. La certificazione non ha una scadenza: è valida fino a quando non vengono apportate modifiche significative all’impianto.

Step per ottenere la certificazione impianto gas

I passaggi per ottenere la certificazione impianto a gas sono i seguenti:

  • ricerca di professionisti qualificati: cerca professionisti qualificati e autorizzati a eseguire ispezioni e certificazioni degli impianti a gas. Puoi cercare esperti locali tramite referenze personali, recensioni online o contatti forniti da organizzazioni professionali;
  • valutazione dell’immobile e dell’impianto: una volta selezionato un professionista, l’esperto programmerà una visita all’immobile. Durante la visita, effettuerà un’ispezione dell’impianto a gas, valutando la sua conformità agli standard di sicurezza e la sua efficienza;
  • raccolta di dati e informazioni: durante l’ispezione il professionista raccoglierà dati dettagliati sull’impianto, sull’immobile e sulla sua conformità agli standard. Questi dati saranno utilizzati per compilare il certificato di conformità;
  • compilazione del certificato: il professionista compilerà il certificato di conformità impianto gas utilizzando i dati raccolti durante l’ispezione. Il certificato conterrà informazioni dettagliate sull’impianto, sull’ispezione effettuata e sulla conformità agli standard;
  • verifica e firma del professionista: prima di consegnare il certificato, il professionista verificherà attentamente tutte le informazioni per garantire la precisione e l’accuratezza. Una volta verificato, il certificato sarà firmato e timbrato dal professionista;
  • consegna del certificato: dopo aver completato la compilazione e la verifica del certificato, il professionista lo consegnerà al proprietario dell’immobile. Il certificato servirà come prova della conformità dell’impianto agli standard di sicurezza;
  • conservazione del certificato: è fondamentale conservare il certificato di conformità impianto gas in un luogo sicuro e facilmente accessibile. Il certificato potrebbe essere richiesto in futuro per dimostrare la conformità dell’impianto;
  • aggiornamenti e modifiche: nel caso di modifiche significative all’impianto è necessario informare il professionista e sottoporre l’impianto a una nuova ispezione. In base alle modifiche apportate, potrebbe essere necessaria un’aggiornamento o una nuova certificazione;
  • pianificazione della prossima certificazione: la certificazione ha una durata limitata, quindi è importante tenere traccia della scadenza. Pianifica in anticipo quando sarà necessario rinnovare la certificazione per garantire la conformità continua dell’impianto.

Certificazione impianto gas esistente

Come avviene la certificazione di un impianto a gas esistente? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo capire che cos’è la dichiarazione di rispondenza. Essa è un documento sostitutivo del certificato originale obbligatorio per gli impianti di qualsiasi edificio, ad uso immobiliare e non. La sostituzione avviene solo quando il documento originale non è stato elaborato o è irreperibile. Si differenzia dalla dichiarazione di conformità perché può essere redatta solo quando un impianto è già esistente.

La dichiarazione di rispondenza è necessaria per tutti gli impianti installati tra il 1990 e il 2008 per cui era necessaria la dichiarazione di conformità. La dichiarazione di rispondenza non certifica la conformità alle normative attuali, ma a quelle vigenti all’epoca della normativa. Questo è valido per tutti gli impianti che non hanno subito modifiche dopo quella data, ma per quelli che invece sono stati modificati, non è più valida la dichiarazione di rispondenza: bisognerà adeguare l’impianto alle normative vigenti. Se l’impianto è stato realizzato dopo il dm 37/08 è sempre necessaria la dichiarazione di conformità.

La certificazione di conformità è un documento fondamentale per un edificio, oltre ad essere obbligatorio. Sottintende varie responsabilità da parte del tecnico che si assume l’intera responsabilità di ciò che viene rilevato e attestato. Per evitare di commettere errori nella compilazione, ti consiglio di affidarti ad un software per la dichiarazione della conformità impianti che grazie ad un input guidato ed assistito ti guida nell’elaborazione dell’intera documentazione. Sempre in linea con le normative vigenti, segnala eventuali errori e corregge eventuali errori sostituendoli con valori esatti.

praticus-37-08
praticus-37-08

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *