Home » Notizie » Opere edili » Casseforme per calcestruzzo orizzontali: ecco la UNI 11763-2

Casseforme orizzontali per calcestruzzo armato: requisiti e progettazione

Casseforme per calcestruzzo orizzontali: ecco la UNI 11763-2

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pubblicata la nuova norma sulle casseforme per calcestruzzo orizzontali con istruzioni su criteri di scelta, metodi di calcolo e manutenzione

Le casseforme orizzontali per calcestruzzo armato costituiscono supporti appoggiati ad elementi verticali, come puntelli o pilastri, e sono utilizzate per realizzare solai, solette e travi. Questa tipologia di casseforme è associata ai rischi più elevati durante la fase di costruzione di un edificio, tra cui il pericolo di cadute dall’alto.

Nel mondo in costante evoluzione delle costruzioni, la sicurezza e l’efficienza sono quindi elementi cruciali. È per questo che dall’1 febbraio scorso è stata resa disponibile la nuova norma UNI 11763-2, dedicata esclusivamente alle Casseforme per calcestruzzo armato orizzontali. Nel dettaglio, ci riferiamo alla:

  • UNI 11763-2:2024Attrezzature provvisionali – Casseforme – Parte 2: Casseforme orizzontali – Requisiti generali per la progettazione, la costruzione e l’uso“.

Redatta dalle commissioni dell’UNI “Sicurezza” e “Attrezzature provvisionali” con la coordinazione di Inail, questa normativa fornisce linee guida chiare e specifiche per progettare, costruire e utilizzare le casseforme orizzontali, che sono attrezzature provvisionali essenziali per sostenere e contenere il calcestruzzo durante la fase di getto, fondamentali per la realizzazione di solai, impalcati e altri elementi strutturali.

Nel calcolo strutturale in cemento armato hai bisogno di calcolare nel computo, in automatico, anche il quantitativo di casseforme necessarie? In proposito posso consigliarti il software per  il calcolo strutturale in cemento armato, che puoi usare in prova gratis per 30 giorni.

La UNI 11763-2:2024 su progettazione, costruzione e uso delle casseforme per calcestruzzo armato orizzontali

Nel documento sono definiti requisiti generali che le casseforme devono soddisfare, oltre alla descrizione dettagliata dei materiali impiegati e dei criteri di calcolo da seguire. Viene inoltre fornita una guida per la selezione delle casseforme in base alle esigenze specifiche del progetto, insieme a istruzioni chiare per l’uso e la manutenzione.

Un aspetto importante è che le casseforme per cemento armato orizzontali devono essere accompagnate dalla relativa documentazione tecnica, che include il manuale d’uso e manutenzione. Questo garantisce che vengano utilizzate correttamente e che siano mantenute in condizioni ottimali nel tempo.

La norma NON si applica:

  • alle configurazioni di casseforme che non prevedano la superficie superiore del calcestruzzo libera;
  • alle casseforme destinate a rimanere permanentemente nella costruzione;
  • ai prodotti da costruzione, ai sensi della legislazione vigente

La norma Uni 11763-2 rappresenta un passo avanti significativo nel garantire la sicurezza dei lavoratori nel settore delle costruzioni italiano, collocando il paese in una posizione di leadership in termini di sicurezza e qualità delle casseforme orizzontali. Infatti, grazie alla sua applicazione, le casseforme orizzontali passano da semplici tavole di legno montate in cantiere a sistemi complessi e ben progettati, composti da componenti e sottosistemi specifici. Questo permette una maggiore sicurezza ed efficienza sul luogo di lavoro per tutti gli operatori del settore e una migliore gestione delle risorse.

 

Per maggiore approfondimento leggi anche: “Pubblicata la norma UNI 11763-1:2019 sulle casseforme verticali

La UNI 11763-2:2024 è scaricabile a pagamento dal sito UNI

Edilus-CA
Edilus-CA
0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *