Capocantiere

Capocantiere: chi è, compiti e responsabilità

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Il capocantiere coordina le attività delle squadre in cantiere e controlla che i progetti vengano eseguiti nei tempi e con il budget previsti. Ecco tutti i compiti

Tra le diverse e numerose figure presenti in un cantiere edile vi è quella del capocantiere, fondamentale e determinante per la buona riuscita dei lavori. Il capocantiere può essere definito come il team leader del cantiere; è colui che organizza e coordina le attività delle maestranze di cantiere, programma quotidianamente le attività da svolgere e segue lo svolgimento dei lavori, verificandone la sicurezza.

Coordinare una squadra di cantiere significa, innanzitutto, saper instaurare una comunicazione chiara e diretta con tutte le altre figure coinvolte, in modo da raggiungere più agevolmente gli obiettivi prefissati. La cattiva gestione del lavoro in cantiere è spesso legata alla mancanza di comunicazione e al ritardo nel passaggio di informazioni utili allo svolgimento delle attività.

Per evitare questi problemi è necessario utilizzare un’unica piattaforma di comunicazione per rendere la comunicazione più immediata ed efficace ed annullare la possibilità di perdere documenti e informazioni importanti che devono essere utilizzate dalle squadre in cantiere.

È per questo che ti suggerisco di utilizzare un software gestione squadra di costruzione in cantiere che ti aiuta a gestire e coordinare al meglio qualsiasi problematica si verifichi in cantiere e a rendere rapida la comunicazione con il tuo team.

Se vuoi scoprire di più su questo strumento e in che modo può semplificare il tuo lavoro ti consiglio di iscriverti gratis al webinar dedicato, che sarà trasmesso in occasione della Convention ACCA. Saranno molte le tematiche affrontate durante la Convention, puoi dare uno sguardo all’intero programma per scoprire altri eventi di tuo interesse che possono aiutarti a tenerti aggiornato sulle novità e a trovare soluzioni utili al tuo lavoro.

Capocantiere, chi è

Il capocantiere è un professionista che gestisce e coordina i lavoratori che operano all’interno di un cantiere edile e le attività che questi svolgono. Si occupa della pianificazione del lavoro, della gestione del personale e ha il dovere di verificare che tutti i compiti vengano svolti nelle modalità e nei tempi prestabiliti.

Chi può ricoprire il ruolo di capocantiere?

Generalmente, il ruolo di capo cantiere può essere ricoperto da un operaio di quarto livello oppure un professionista proveniente da altre categorie specifiche quali:

  • architetto;
  • geometra;
  • ingegnere;
  • agronomo.

Cosa fa il capocantiere?

Il capo cantiere deve assolvere diversi compiti, tra i quali:

  • comporre squadre di lavoro e assegnare le relative mansioni;
  • monitorare il cantiere e vigilare sul rispetto delle normative di sicurezza;
  • gestire gli operai e gli approvvigionamenti;
  • controllare il materiale in entrata e in uscita dal cantiere;
  • gestire i contratti e ottenere i permessi e le licenze necessarie;
  • organizzare incontri e riunioni di aggiornamento periodici con la squadra ed altri responsabili;
  • gestire i profitti e le spese;
  • monitorare il cronoprogramma ed annotare i progressi e gli sviluppi di tutti i progetti di costruzione, assicurando che i requisiti e le scadenze vengano rispettate;
  • motivare i lavoratori e sostenerli moralmente.
Infografica capocantiere: cosa fa

Infografica capocantiere: cosa fa

Per svolgere tutte queste attività in modo rapido ed efficiente, ti consiglio di utilizzare un software gestione squadra di costruzione in cantiere in grado di aiutarti nella gestione del cantiere attraverso una lavagna e post-it digitali con cui assegnare in modo chiaro e immediato le attività da svolgere in cantiere. In questo modo nulla può sfuggirti.

Come diventare capocantiere

Per diventare capo cantiere è necessario possedere determinati requisiti e competenze professionali. In particolare, deve avere conoscenze in ambito di sicurezza sul lavoro, ma anche in materia legale per quanto concerne i permessi edili, l’utilizzo delle strumentazioni, la lavorazione dei materiali, ecc.

Quali competenze deve avere il capocantiere

Il capocantiere, oltre a dover possedere una lunga esperienza nel settore edile, deve essere in grado di gestire momenti di stress e di difficoltà che spesso si presentano quando si lavora in maniera collettiva, come in un cantiere.

Si tratta di una figura dalle numerose competenze. Le principali sono:

  • spiccata capacità di leadership;
  • una ben radicata abilità nel problem solving (risolvere i problemi);
  • buona padronanza dei meccanismi principali di gestione delle risorse umane;
  • ottime capacità comunicative, di analisi e management.

Capo cantiere e preposto

Il preposto occupa una funzione rilevante nella gestione della sicurezza. Può essere considerato una sentinella per la sicurezza che controlla che i lavoratori applichino in maniera corretta le disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro. Il preposto è la seconda figura a cui il datore di lavoro può delegare compiti di organizzazione e vigilanza e spesso questa figura può coincidere con quella del capo cantiere.

usbim-resolver
usbim-resolver
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.