Bonus TV 2021: al via lo sconto e la rottamazione per i vecchi televisori

Bonus TV 2021: al via lo sconto e la rottamazione per i vecchi televisori

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Dal 23 agosto è possibile ottenere direttamente nei negozi uno sconto del 20% per l’acquisto di nuove TV grazie alla rottamazione dei vecchi apparecchi

Dallo scorso 23 agosto è possibile richiedere il bonus TV 2021 per l’acquisto di televisori compatibili con il nuovo digitale terreste, previa rottamazione dei vecchi apparecchi (ossia acquistati prima del 2018).

Ricordiamo che il nuovo bonus rottamazione 2021 si è reso necessario al fine di permettere la sostituzione dei vecchi televisori non più adatti alle nuove frequenze Dvbt-2/Hevc Main.

Il nuovo digitale terrestre

Da gennaio 2023 si concluderà la transizione al Dvb T2, il nuovo standard del digitale terrestre che consentirà di trasmettere lo stesso numero di canali TV nonostante la liberazione delle frequenze della banda 700 MHz in favore del 5G.

Entro il 2022 le emittenti TV dovranno passare obbligatoriamente alle nuove frequenze; tale passaggio renderà obsoleti molti degli apparecchi fabbricati prima del 2018.

Coloro che vorranno continuare ad utilizzarle i vecchi televisori dovranno acquistare un apposito decoder; in alternativa bisognerà acquistare un nuovo televisore già predisposto alla ricezione delle nuove frequenze.

infografica bonus tv 2021

Il bonus TV 2021

Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, rottamando apparecchi tv acquistati prima del 22 dicembre 2018 che non risultano più idonei ai nuovi standard tecnologici di trasmissione televisiva.

Come richiedere il bonus TV 2021

Per richiederlo è sufficiente avere un apparecchio da rottamare e presentarsi dal rivenditore o all’isola ecologica autorizzati con il modulo di autodichiarazione compilato (disponibile in allegato).

A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione TV non prevede limiti di ISEE.

Fondi a disposizione

Al momento è possibile solo una stima non verificabile dei televisori da sostituire nell’intero percorso verso le nuove tecnologie di trasmissione televisiva che si completerà a gennaio 2023; pertanto il Mise rende noto che “qualsiasi previsione sulle percentuali di copertura del bonus, già pubblicate da alcuni giornali, sono da ritenersi prive di fondamento”.

Il Mise è inoltre pronto a chiedere, ove necessario sulla base dell’utilizzo della misura, un ulteriore finanziamento del bonus nella prossima legge di Bilancio.

Le risorse al momento disponibili sono pari a circa 220 milioni di euro (30 milioni sono stati invece già erogati con il precedente incentivo).

 

Clicca qui per scaricare il modulo per chiedere il bonus rottamazione TV 2021

 

impiantus
impiantus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *