Home » BIM Topic » ACDat e piattaforme collaborative » La guida definitiva al BIM PMP (Project Management Plan)

BIM PMP

La guida definitiva al BIM PMP (Project Management Plan)

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

Scopri come ottimizzare la gestione del tuo progetto con la nostra guida completa al BIM Project Management Plan. Impara a sviluppare, gestire e adattare il tuo BIM PMP per un progetto di successo

Introduzione al BIM Project Management Plan (PMP)

Il Building Information Modeling (BIM) Project Management Plan (PMP) rappresenta la spina dorsale di una gestione efficiente e coordinata per progetti di costruzione. Questo articolo esplora approfonditamente cos’è il BIM PMP, la sua importanza e i componenti chiave che ne definiscono il successo. Scopri come questo documento fondamentale allinea le aspettative, migliora la collaborazione e assicura un flusso di lavoro impeccabile dall’inizio alla fine del progetto. Inoltre puoi provare subito gratuitamente questo BIM project management software in grado di supportarti per una migliore pianificazione e controllo del processo BIM.

Cos’è il BIM PMP?

Un piano di gestione BIM è un documento ufficiale che stabilisce le modalità di esecuzione, monitoraggio e controllo di un progetto in relazione al BIM. Ha come scopo principale quello di chiarire le aspettative reciproche dei membri del team di progetto: definisce chi deve fare cosa, in che modo e in quali tempi (vedi anche “Regole e regolamentazioni BIM: guida essenziale per progetti di successo“).

Il Building Information Modeling (BIM) Project Management Plan (PMP) è un documento cruciale che serve come fonte completa di informazioni per la gestione BIM di un progetto. Questo strumento strategico è progettato per guidare team attraverso tutte le fasi, dalla concezione alla costruzione e al passaggio finale. Non è solo un complemento alla documentazione di progetto, ma un pilastro per una gestione efficiente e coordinata.

Le fasi del BIM process

Le fasi del BIM process

Importanza del BIM PMP

L’adozione di un BIM PMP assicura che tutti i membri del team siano allineati con gli obiettivi e le metodologie del progetto. Promuove la collaborazione, migliora la qualità e l’accuratezza dei modelli BIM e garantisce che le informazioni siano aggiornate e accessibili a tutti i partecipanti.

Componenti chiave del BIM PMP

Documenti di riferimento e loro ruolo

Il BIM PMP integra una varietà di documenti di riferimento, ognuno dei quali svolge un ruolo vitale nel fornire linee guida e standard per la gestione del progetto. Questi documenti includono linee guida per la modellazione, standard di dati e protocolli di comunicazione.

Struttura e contenuti essenziali

La struttura del BIM PMP è sistematica e completa, coprendo aspetti come la governance del progetto, la gestione dei dati, le procedure di lavoro e le assegnazioni di ruoli e responsabilità. Dettaglia anche il flusso di lavoro necessario per la creazione, revisione e manutenzione dei modelli BIM.

Atto organizzativo BIM, processi di controllo

Atto organizzativo BIM, processi di controllo

Esempio della struttura dati di un Piano di Gestione BIM per la fase di progettazione

Ecco quali potrebbero essere i contenuti principali per la creazione di un Piano di Gestione BIM dettagliato e strutturato, con una serie di sezioni e sottosezioni che coprono vari aspetti cruciali del processo di gestione BIM:

  1. Informazioni sul progetto: dettagli generali come riferimento del progetto, nome, indirizzo/localizzazione, descrizione breve, cliente e una tabella di revisione.
  2. Gestione BIM: panoramica del Piano di Gestione BIM: include lo scopo, l’applicazione, lo sviluppo e l’aggiornamento del piano (leggi anche “BIM Execution Plan (BEP): cos’è e qual è il suo scopo?“).
  3. Procedure di collaborazione:
    • gestione delle informazioni collaborative: strategie e opzioni per la gestione delle informazioni, compresi standard e procedure;
    • pianificazione delle riunioni: tipi di riunioni, frequenza, convocatori e partecipanti;
    • incontri di coordinamento dei modelli: come e dove si terranno questi incontri;
    • risorse di collaborazione: dettagli sulle risorse come reti, sistemi di collaborazione online e Ambienti di Dati Comuni (CDE);
    • strutture di coordinamento: dettagli sulle stanze e attrezzature utilizzate per il coordinamento.
  4. Requisiti di modellazione:
    • posizione geografica del modello: procedure per stabilire un punto di riferimento geografico;
    • standard di modellazione per disciplina: strategie per stabilire gli standard di modellazione;
    • controllo della qualità del modello: misure e strategie per il controllo della qualità.
  5. Condivisione e sviluppo della struttura del modello:
    • libreria degli oggetti del progetto: strategie per l’istituzione e la gestione della libreria;
    • protocolli di condivisione dei modelli: protocolli per la condivisione e la federazione dei modelli;
    • passaggio del modello di design e condizioni esistenti: procedure per la migrazione dei modelli dal design alla costruzione.
  6. Usi specifici del BIM: descrive vari usi del BIM nel progetto, come l’analisi del sito, la validazione spaziale e dell’attrezzatura, la modellazione strutturale e l’analisi, e molti altri, fornendo un approccio strategico per ciascuno.
  7. Documenti di riferimento: un elenco dei documenti incorporati nel Piano di Gestione BIM per riferimento, inclusi guide e standard specifici.

Questa struttura può essere personalizzata per adattarsi alle esigenze specifiche di un progetto BIM, assicurando che tutti gli aspetti della gestione BIM siano considerati e documentati in modo approfondito.

Contenuti specifici del Piano di Gestione BIM per la fase di esecuzione

Vediamo ora quali possono essere gli usi specifici del BIM durante la fase di costruzione del progetto. Questa sezione dettaglia come il BIM può essere applicato in maniere diverse per migliorare la pianificazione, l’esecuzione e la gestione dei vari aspetti del progetto di costruzione.

  1. Pianificazione della costruzione: descrive il possibile utilizzo del BIM per ottimizzare la sequenza e il timing delle attività di costruzione (BIM 4D), migliorando l’efficienza e riducendo i ritardi.
  2. Modellazione delle condizioni esistenti: indica come i modelli BIM possano rappresentare accuratamente le condizioni preesistenti del sito di costruzione, facilitando una migliore pianificazione e prevenzione dei problemi.
  3. Pianificazione dei costi (5D): illustra come integrare stime dei costi con il modello BIM, permettendo una visione più accurata e tempestiva dell’impatto economico delle scelte di progetto e costruzione.
  4. Coordinazione 3D: prescrive l’uso del BIM per coordinare spazialmente tutti gli elementi di costruzione, riducendo i conflitti e gli errori in situ (clash detection).
  5. Design del sistema di costruzione: individua tutti i casi in cui il BIM piò aiutare a progettare e ottimizzare i sistemi e i componenti di costruzione, migliorando la qualità e l’efficienza e guida alla fabbricazione digitale di componenti, che possono essere prodotti con precisione in fabbrica e poi assemblati sul sito, riducendo gli sprechi e aumentando l’efficienza.
  6. Pianificazione dell’utilizzo del sito: pianifica in modo strategico l’uso del sito di costruzione, inclusi l’accesso, le zone di stoccaggio, e le rotte di movimentazione, per migliorare la sicurezza e l’efficienza (leggi anche: “La pianificazione di progetto nella fase di pre-costruzione“).
  7. Pianificazione del sollevamento: pianifica operazioni di sollevamento critiche, come quelle per gru e altre attrezzature pesanti, assicurando che le operazioni siano sicure e ben coordinate.
  8. Gestione delle strutture/modelli come costruiti: indica come gestire e aggiornare i modelli che rappresentano l’edificio come costruito, fornendo una risorsa preziosa per la manutenzione e la gestione futura dell’edificio.

Sviluppo collaborativo del BIM PMP

Ruoli e responsabilità dei membri del team di progetto

Il successo del BIM PMP dipende dalla collaborazione tra tutti i membri del team di progetto. Questo include BIM Manager, Project Manager, consulenti di design e altri specialisti, ognuno con ruoli ben definiti per garantire l’integrità e l’efficacia del piano.

Il BIM Manager è responsabile della gestione quotidiana del BIM PMP, mentre il Project Manager agisce come autorità approvante. Questa partnership assicura che il piano sia realistico, pratico e allineato con gli obiettivi complessivi del progetto.

Figure BIM

Figure BIM

Processo di sviluppo e manutenzione: revisioni e aggiornamenti periodici

Il BIM PMP è un documento dinamico che richiede aggiornamenti costanti e revisioni collaborative. Il processo di sviluppo prevede incontri regolari, revisioni e feedback per assicurare che il piano rimanga pertinente e aggiornato con le fasi del progetto. Questo assicura che qualsiasi cambiamento nel progetto o nella tecnologia si rifletta nel piano e che tutti i membri del team siano informati delle nuove procedure o modifiche.

Implementazione e adattamenti del BIM PMP

Adattare il BIM PMP alle varie fasi del progetto

Il BIM PMP non è statico; deve adattarsi alle diverse fasi del progetto. Ciò include la personalizzazione di procedure e protocolli per soddisfare le esigenze specifiche di ciascuna fase, dalla progettazione alla costruzione.

Casi di trasferimento di autorità e responsabilità

In alcune fasi del progetto, potrebbe essere necessario trasferire l’autorità di alcune parti del BIM PMP a diversi membri del team, come i consulenti di design. Questo assicura che l’esperto più adatto gestisca aspetti specifici del piano in momenti critici.

Conclusione

Il BIM Project Management Plan è fondamentale per la realizzazione di progetti di costruzione moderni e complessi. Fornisce una struttura chiara e un percorso da seguire per tutti i membri del team, garantendo che il progetto sia completato in modo efficiente, tempestivo e nel rispetto degli standard più elevati. La sua continua evoluzione e adattabilità lo rendono uno strumento indispensabile per chiunque operi nell’ambito del BIM e della gestione di progetti di costruzione.

Se anche tu vuoi sfruttare tutti i vantaggi dell’integrazione della metodologia BIM nel processo di gestione del progetto prova subito gratuitamente usBIM.project.

 

usBIM.project

 

usBIM.project

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *