Home » Notizie » Bonus edilizi » Bonus edilizi: ritenute sui bonifici in aumento da marzo

Bonus edilizi e ritenuta d'acconto

Bonus edilizi: ritenute sui bonifici in aumento da marzo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Da domani 1 marzo aumento di 3 punti percentuali della ritenuta d’acconto sui bonifici per i lavori agevolati con Superbonus e altri bonus edilizi

La Legge 213/2023 (Legge di Bilancio 2024) – dopo 8 anni – ritocca al rialzo la ritenuta d’acconto sui bonifici parlanti togliendo ulteriore liquidità alle imprese. Ecco in dettaglio cosa cambia.

Bonus edilizi 2024: quando aumenta la ritenuta d’acconto sui bonifici

Il comma 88 della Legge 213/2023 stabilisce che la ritenuta d’acconto sui bonifici, fissata fino al 28 febbraio 2024 all’8%, a partire dal 1° marzo 2024 sarà incrementata all’11%.

All’articolo 25 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: « del 8 per cento » sono sostituite dalle seguenti: « dell’11 per cento ». La disposizione di cui al presente comma si applica a decorrere dal 1° marzo 2024.

Ritenuta d’acconto sui bonifici per i Bonus Edilizi 2024: i chiarimento del Fisco

Sulla transazione in questione, dunque, gli istituti bancari e Poste Italiane SPA opereranno, all’atto dell’accredito dei pagamenti, la ritenuta dell’11% a titolo di acconto dell’imposta sul reddito dovuta dal beneficiario della somma, anziché l’8% previsto fino al 28 febbraio 2024.

L’Agenzia delle Entrate, in risposta ad un contribuente, ha confermato l’aumento specificando quando segue:

La normativa di nuovo conio aumenta dall’8% all’11%, a decorrere dal 1° marzo 2024, la ritenuta d’acconto d’imposta sul reddito dovuta dai beneficiari all’atto dell’accredito dei pagamenti relativi ai bonifici disposti dai contribuenti per beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta ed estende, a decorrere dal 1° aprile 2024, la ritenuta d’imposta dovuta sulle provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione, di rappresentanza di commercio e di procacciamento di affari anche agli agenti di assicurazione e ai mediatori di assicurazione.

Come si compilano i bonifici per i Bonus edilizi 2024

Per ottenere la detrazione fiscale è necessario effettuare il pagamento dei lavori commissionati alle imprese edili tramite bonifico bancario o postale parlante.

Il bonifico bancario o postale deve contenere tutte le informazioni utili a tracciare i lavori e certificare l’avvenuto pagamento:

  • causale di versamento relativa ai lavori detraibili;
  • codice fiscale del consumatore beneficiario che ha richiesto la detrazione;
  • codice fiscale o la Partita Iva dell’intestatario del pagamento;
  • codice fiscale del condomino che ha diritto ai bonus (in caso di lavori condominiali).

Per approfondire: Bonifico parlante: cos’è e come si compila senza errori

Cos’è e come funziona la ritenuta d’acconto sui Bonus edilizi 2024

La ritenuta d’acconto è un anticipo dell’imposta Irpef dovuto per i lavori edilizi agevolabili. Pertanto, è a carico del cliente che usufruisce dei bonus edilizi. La ritenuta viene trattenuta da banche o Poste nel momento in cui il cliente versa il bonifico parlante.

Di conseguenza, l’impresa che ha effettuato il lavoro agevolato con bonus edilizi, riceve una somma decurtata della ritenuta.

Aumento della ritenuta sui bonifici: i bonus edilizi 2024 interessati

La normativa sulla ritenuta d’acconto si applica ai pagamenti effettuati tramite bonifico per tutti gli interventi agevolati:

La trasparenza e la conformità alle nuove norme sono essenziali per evitare problemi nelle pratiche per i Bonus edilizi. Proprio per questo è importante utilizzare una piattaforma con checklist e linee guida Superbonus che ti aiuta ad operare in sicurezza durante la pratica e in vista di eventuali futuri controlli.

 

usBIM.superbonus

 

usBIM.superbonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *