Home » Notizie » Testo di legge » Assicurazione RCA muletti e carrelli elevatori. Sì o no?

RCA muletti e carrelli elevatori

Assicurazione RCA muletti e carrelli elevatori. Sì o no?

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Ecco le novità del D.Lgs. 184/2023. Perché muletti e carrelli elevatori spesso usati in cantiere e magazzini sono esclusi da assicurazione RCA?

Il mondo dell’assicurazione responsabilità civile auto (RCA) ha subito una svolta significativa con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo 184/2023, che ha recepito la Direttiva (UE) 2021/2118 del Parlamento europeo e del Consiglio. Una delle questioni più dibattute riguarda l’applicazione di tale normativa ai muletti e ai carrelli elevatori. Tale aspetto potrebbe rientrare normalmente anche nella gestione completa di un’azienda, di un cantiere edile o di qualunque altra situazione che veda implicato il lavoro anche contemporaneo di più persone nella risoluzione di tutte le criticità. Quindi, se sei un imprenditore o un tecnico edile, potrebbe tornarti utile un valido strumento per la gestione di ogni problematica legata alla tua attività, il software per la gestione di problematiche di cantiere, in prova gratuità.

Assicurazione RCA muletti e carrelli elevatori: esclusione o copertura?

Il Decreto Legislativo ha introdotto modifiche al Codice delle Assicurazioni Private (CAP) e al Codice della Strada (CdS), estendendo il perimetro dell’obbligo assicurativo. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 dicembre 2023 (GU Serie Generale n. 290), è entrato in vigore il 28 dicembre, portando rilevanti cambiamenti.

La normativa ha ampliato, tra l’altro, l’ambito spaziale di circolazione dei veicoli, compresi gli spazi privati soggetti a restrizioni. La definizione di veicolo è stata dettagliata, includendo quelli con velocità superiore a 25 km/h o peso netto superiore a 25 kg e velocità superiore a 14 km/h. I veicoli identificati sono sottoposti, quindi, all’obbligo assicurativo RCAuto.

Agenzie assicurative all’arrembaggio

Pertanto, risulta che numerose agenzie di assicurazione hanno o stanno sollecitato la sottoscrizione della copertura RCAuto per muletti e carrelli elevatori. In merito, Confindustria ha elaborato un parere teso ad operare una differenziazione tra veicoli destinati al trasporto e veicoli destinati alla movimentazione.

Chiarezza normativa sulla distinzione tra veicoli da trasporto e quelli da movimentazioni

La normativa europea e nazionale chiarisce la distinzione tra veicoli destinati al trasporto e quelli destinati alla movimentazione. La Direttiva (UE) 2021/2118 sottolinea il concetto di “uso di un veicolo” come mezzo di trasporto abituale.

Legame tra “uso abituale” e RCAuto

Il Governo italiano, nel recepimento della direttiva, ha ribadito il collegamento tra “uso abituale” e l’obbligo RCAuto, escludendo chiaramente i veicoli la cui funzione abituale non è il trasporto.

Normativa nazionale e definizione di veicolo

Il Decreto Legislativo 184/2023 ha ridefinito il concetto di veicolo, specificando chiaramente quelli sottoposti all’obbligo di assicurazione RCAuto. Muletti e carrelli elevatori sono identificati come mezzi di movimentazione, escludendoli dall’obbligo di copertura.

Conclusioni

Le considerazioni evidenziano che l’obbligatorietà della copertura RCAuto, secondo il Decreto Legislativo 184/2023, si applica solo ai veicoli destinati al trasporto. I muletti e i carrelli elevatori, con una funzione abituale di movimentazione, sono esclusi da questa normativa.

 

 

usBIM.resolver

 

usBIM.resolver

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *