UNI ascensori sicuri per il trasporto persone e cose accompagnate

Ascensori sicuri: ecco la parte 20 della UNI EN 81:2020

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Da UNI è disponibile la prassi di riferimento relativa alla parte 20 della EN 81 sulla sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori

Continua il lavoro di UNI sul recepimento in lingua italiana della EN 81 relativa agli ascensori. Questa volta la commissione dell’UNI “Impianti di ascensori, montacarichi, scale mobili e apparecchi similari” si è occupata del recepimento della parte 20 della suddetta norma.

Nel dettaglio, ci riferiamo alla UNI EN 81-20:2020 dal titolo “Regole di sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori – Ascensori per il trasporto di persone e cose – Parte 20: Ascensori per persone e cose accompagnate da persone“.

La UNI EN 81-20:2020 su gli ascensori per persone e cose accompagnate da persone

La UNI EN 81-20:2020 fornisce le regole di sicurezza per gli ascensori nuovi:

  • in installazione permanente,
  • a frizione,
  • ad argano agganciato o idraulici,

che servono livelli definiti, la cui cabina è destinata al trasporto di persone o di cose accompagnate da persone, sospesa a mezzo di funi o catene o da gruppi cilindro-pistone e che si muove tra guide inclinate non più di 15° rispetto alla verticale.

In casi speciali (uso dell’ascensore da parte di persone affette da disabilità, in caso di incendio, ambiente con pericolo di esplosione, condizioni climatiche particolari, zone sismiche, trasporto di materiali pericolosi, ecc.), oltre ai requisiti della norma, devono essere considerati requisiti addizionali.

Le persone da proteggere sono gli utenti, inclusi i passeggeri e le persone competenti e autorizzate, ad esempio il personale di manutenzione e ispezione (vedere EN 13015) e le persone che si trovano nell’area circostante al vano di corsa o a qualunque locale del macchinario e delle pulegge di rinvio che possono essere coinvolte dall’ascensore.

Nelle cose da proteggere rientrano i carichi in cabina, i componenti dell’impianto dell’ascensore, l’edificio in cui si trova l’ascensore e l’area immediatamente circostante all’impianto dell’ascensore.

La norma EN 81-71 fornisce ulteriori requisiti che coprono gli ascensori resistenti agli atti di vandalismo e la norma EN 81-77 quelli che coprono gli ascensori che operano in condizioni sismiche.

Quando il peso, le dimensioni e/o la forma dei componenti impediscono il loro spostamento a mano, questi ultimi devono essere muniti di attacchi per un argano di sollevamento, oppure progettati in modo che tali attacchi vi possano essere fissati (per esempio a mezzo di fori filettati), oppure, per finire, avere forma tale che possa esservi applicato facilmente un argano di sollevamento di tipo standard.

La norma NON riguarda:

  • gli ascensori con sistema di azionamento diverso da quello indicato all’interno della UNI EN 81-20 o la velocità nominale ≤ 0,15 m/s;
  • gli ascensori idraulici con velocità nominale superiore a 1 m/s oppure se la regolazione della valvola di sovrappressione è superiore a 50 MPa;
  • gli ascensori nuovi per persone o per persone e cose da installare in edifici esistenti, se in talune circostanze a causa di limitazioni imposte da costrizioni dell’edificio, non possono essere rispettati alcuni requisiti della EN 81-20 e si dovrebbe considerare la EN 81-21;
  • gli apparecchi di sollevamento quali paternoster, ascensori da miniera, apparecchiature di scenotecnica, apparecchiature a caricamento automatico, skip, ascensori da cantiere edile e per lavori pubblici, ascensori per navi, piattaforme per prospezione e sfruttamento in mare, apparecchiature per montaggio e manutenzione di installazioni o ascensori in turbine eoliche;
  • le modifiche importanti (vedere Appendice C) su ascensori installati prima della data di applicazione della norma;
  • la sicurezza durante il trasporto, l’installazione, le riparazioni e lo smontaggio degli ascensori.

Tuttavia, può costituire un utile riferimento.

Nel documento non si trattano il rumore e le vibrazioni in quanto essi non si trovano a livelli che possono essere considerati dannosi in relazione alla sicurezza dell’uso e della manutenzione dell’ascensore.

Infine, la UNI EN 81-20:2020 non si applica ad ascensori per persone o per persone e cose che sono stati installati prima della sua data di pubblicazione.

La UNI EN 81-20:2020 sostituisce la UNI EN 81-20:2014.

 

La UNI EN 81-20:2020 è scaricabile a pagamento dal sito dell’UNI

 

certus
certus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.