Home » BIM Topic » BIM e architettura » Cos’è l’architettura del paesaggio?

architettura del paesaggio

Cos’è l’architettura del paesaggio?

Tempo di lettura stimato: 4 minuti

L’architettura del paesaggio è la disciplina che si occupa di progettare e gestire spazi esterni. Ecco 8 step per gestire al meglio la progettazione

Le difficili condizioni ambientali attuali, come l’inquinamento, l’effetto serra e la deforestazione spingono verso la continua ricerca e applicazione di scelte sostenibili, in tutti i campi e settori.

In quest’ottica si può ben comprendere perché negli ultimi anni sta acquisendo sempre più importanza l’architettura del paesaggio, che sviluppa un processo progettuale e costruttivo in modo da controllare e contenere l’impatto del costruito sull’ambiente naturale. Per fare questo è necessario farsi supportare da moderni ed innovativi software per la progettazione di spazi esterni, per questo se anche tu ti occupi di architettura del paesaggio, ti consiglio di provare subito gratuitamente questo strumento e di continuare a leggere quest’articolo per scoprire nel dettaglio cos’è l’architettura del paesaggio e quali sono gli step utili a gestire al meglio la progettazione.

Cosa si intende per architettura del paesaggio?

L’architettura del paesaggio è una disciplina che si occupa dello studio e della progettazione di spazi esterni, aperti o coperti, che possono includere elementi architettonici, artistici, naturalistici, ingegneristici e sociologici.

E’ una disciplina che mette a sistema una serie di conoscenze specialistiche con l’obiettivo di intervenire sul territorio in modo consapevole, minimizzando l’impatto ecologico ed esaltando il genius loci.

L’architettura del paesaggio infatti, comprende lo studio dei processi sociali, della storia di un luogo, delle sue caratteristiche ecologiche e territoriali per consentire una pianificazione e gestione sistematica di spazi pubblici su piccola, media e larga scala. Ad occuparsi dell’architettura del paesaggio sono gli architetti paesaggisti.

Rendering ambiente naturale con Edificius

Rendering di un ambiente naturale creato con Edificius

Cosa fanno gli architetti paesaggisti?

L’attività degli architetti paesaggisti è quella di lavorare per rafforzare la comunità, la sostenibilità e gli spazi collettivi e migliorare l’ambiente e la fruizione degli spazi pubblici.

Essi sono dotati di capacità analitiche per la risoluzione dei problemi collettivi, nonché di capacità tecniche e professionali nella creazione di spazi che non solo migliorano i servizi, ma esaltano l’estetica del paesaggio.

In pratica, gli architetti del paesaggio progettano paesaggi urbani e rurali, partendo dalle caratteristiche naturali e dai valori storici e culturali del territorio ed includendo princìpi tecnici, estetici, funzionali, scientifici e gestionali.

L’architetto paesaggista deve avere la capacità di:

  • realizzare paesaggi che soddisfino le esigenze umane e naturali;
  • riconoscere e preservare l’ambiente naturale, la storia e la vocazione del luogo;
  • identificare i bisogni dei propri clienti e renderli compatibili con quelli della collettività.

Qual è la differenza tra architettura e architettura del paesaggio?

L’architettura e l’architettura del paesaggio sono discipline complementari, ma al tempo stesso distinte:

  • l’architettura si occupa principalmente della progettazione di edifici e strutture come abitazioni, uffici e scuole e di infrastrutture come strade, ponti e servizi pubblici;
  • l’architettura del paesaggio invece si concentra sulla progettazione concettuale degli spazi urbani e naturali che si trovano “tra gli edifici e le costruzioni” e mira a proteggere la salute e il benessere umano e ambientale.

Quali sono gli esempi di architettura del paesaggio?

Vi sono molteplici esempi di architettura del paesaggio, tra cui:

  • parchi e spazi pubblici aperti;
  • piazze;
  • giardini;
  • strade;
  • campus;
  • giardini;
  • giardini botanici;
  • infrastrutture verdi;
  • tetti verdi;
  • campi da gioco;
  • zone umide naturali ed artificiali;
  • zone commerciali;
  • zone di transito;
  • zone turistiche.

Architettura del paesaggio: ecco gli 8 step per la progettazione

Ecco 8 step chiave che possono esserti d’aiuto per progettare l’architettura di un paesaggio:

  1. analisi delle richieste del cliente;
  2. sopralluogo e rilievo;
  3. studio e progetto di massima;
  4. scelta del verde;
  5. scelta del tipo di irrigazione;
  6. distribuzione dei percorsi e delle pavimentazioni;
  7. inserimento componenti d’arredo outdoor;
  8. analisi del sistema di illuminazione.

1. Analisi delle richieste del cliente

Dedicare tempo all’ascolto del committente è il primo passo per sviluppare una buona progettazione del paesaggio. È importante saperne interpretare i bisogni e le necessità, per individuare la soluzione che si adatta meglio ai suoi bisogni estetici e funzionali.

2. Sopralluogo e rilievo

Esaminare lo stato dei luoghi è un input importante per indirizzare la creatività: visualizzare fisicamente il luogo di lavoro permette di cogliere meglio i dettagli e individuare le scelte più consone alle richieste del cliente.

In questa fase si procede nella valutazione dell’area a disposizione, vengono prese le misure e analizzata la qualità del terreno.

3. Studio e progetto di massima

In base alle esigenze del committente ed ai dati raccolti si procede alla redazione di un progetto di massima che sarà corredato da:

  • piante;
  • prospetti;
  • sezioni;
  • viste prospettiche e rendering;
  • video ed animazioni;
  • particolari;
  • computi metrici;
  • stime dei materiali;
  • etc.

4. Scelta del verde

E’ possibile passare alla progettazione del verde solo a seguito di un dettagliato studio del paesaggio. Infatti, attraverso un’attenta analisi è possibile individuare la tipologia di piante, alberi, aiuole, cespugli ed elementi verdi più adatti a creare un ambiente ecosostenibile con spazi belli e funzionali.

5. Scelta del tipo di irrigazione

Gli spazi verdi devono essere irrigati quotidianamente, tra i compiti dell’architetto del paesaggio infatti vi è quello di scegliere il metodo più consono:

  • a pioggia;
  • a goccia;
  • a manichette e tubi forati;
  • per scorrimento.

6. Distribuzione dei percorsi e della pavimentazione

Per rendere lo spazio esterno fruibile e funzionale sono tanto importanti gli spazi verdi quanto quelli pavimentati. Rilevante nella progettazione sarà:

  • la selezione dei materiali e delle finiture;
  • la tecnologia costruttiva;
  • lo studio delle pendenze e degli scarichi.

7. Inserimento componenti d’arredo outdoor

Altro elemento importante quando si progettano spazi esterni è la scelta dei componenti di arredo outdoor. Gli spazi esterni, infatti, possono essere arricchiti da numerosi elementi da arredo che comporranno:

  • zona pranzo;
  • zona relax con gazebi;
  • piscine;
  • solarium;
  • campetti;
  • etc.

8. Analisi del sistema di illuminazione.

Il sistema di illuminazione esterno è molto importante per rendere fruibili gli spazi anche nelle ore serali e notturne.

È importante scegliere la tipologia di impianto di illuminazione (aereo o interrato), la tipologia dei punti luce e il loro posizionamento.

architettura del paesaggio: modellazione ambiente naturale con Edificius

Che software usa l’architetto paesaggista?

Per sviluppare una progettazione completa, l’architetto paesaggista ha necessità di utilizzate strumenti software adeguati, che lo guidino dalla fase di concept a quella di realizzazione. Se anche tu ti occupi di progettazione di spazi esterni e vuoi rendere più efficiente il tuo flusso di lavoro e migliorare i tuoi progetti, ti consiglio di usare subito un software per la progettazione dei giardini.

Con questo strumento puoi migliorare il processo decisionale e la qualità progettuale mediante:

  • la modellazione dell’ambiente esistente naturale e costruito;
  • la personalizzazione degli spazi con l’inserimento di oggetti dedicati;
  • la gestione degli elementi verdi, delle acque o dei sistemi di illuminazione;
  • la visualizzazione immediata delle ambientazioni mediante rendering fotorealistici o tour virtuali.

 

edificius-land

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *