UNI sul calcolo degli effetti del carico sugli apparecchi di sollevamento

Apparecchi di sollevamento: ecco la UNI EN 13001-2:2021

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

UNI ha reso disponibile la prassi di riferimento sul calcolo degli effetti del carico per la verifica della sicurezza degli apparecchi di sollevamento

Velocizzare e rendere meno faticoso il lavoro è lo scopo che da sempre l’uomo ha perseguito nelle sue più o meno strabilianti invenzioni.

Gli apparecchi di sollevamento possono rientrare a pieno titolo tra le invenzioni più utili ed è per questo che UNI, attraverso la commissione “Apparecchi di sollevamento e relativi accessori“, si è interessata al recepimento in lingua italiana della EN 13001 parte 2. Nel dettaglio, ci si riferisce alla:

  • UNI EN 13001-2:2021 “Sicurezza degli apparecchi di sollevamento – Criteri generali per il progetto – Parte 2: Azioni dei carichi“.

La UNI EN 13001-2:2021 sugli effetti del carico e sicurezza degli apparecchi di sollevamento

Il documento specifica le azioni e le combinazioni di carico per il calcolo degli effetti della sollecitazione come base per la prova di idoneità all’utilizzo di una gru e dei suoi componenti principali.

La UNI EN 13001 parte 2 è da utilizzarsi con le altre parti generiche delle norme della serie EN 13001 insieme alle quali specificano le condizioni generali ed i requisiti relativi alla progettazione, al fine di prevenire i pericoli di natura meccanica delle gru e fornire un metodo di verifica di tali requisiti.

Nella norma viene fornito un elenco di situazioni ed eventi pericolosi significativi che potrebbero diventare rischi per le persone durante l’utilizzo normale e l’utilizzo improprio ragionevolmente prevedibile. A tal proposito sono forniti i metodi per ridurre o eliminare i rischi di guasti meccanici dovuti a:

  • instabilità del corpo rigido della gru o dei suoi elementi (ribaltamento);
  • superamento dei limiti di resistenza (snervamento, rottura, fatica);
  • instabilità elastica della gru o delle sue parti o componenti (cedimento a compressione, imbozzamento);

La UNI EN 13001 è stata elaborata per essere una norma armonizzata allo scopo di fornire un metodo per la progettazione meccanica e per la verifica teorica delle gru per renderle conformi ai requisiti essenziali di salute e sicurezza della Direttiva UE 2006/42/CE (Macchine), con i relativi aggiornamenti.

La prassi definisce, inoltre, le interfacce tra l’utilizzatore della gru (committente) e il progettista, così come tra il progettista e il fabbricante del componente, allo scopo di formare una base per selezionare le gru e i componenti.

La UNI EN 13001-2:2021 sostituisce la UNI EN 13001-2:2015

Colgo l’occasione per suggerirti un software per la sicurezza dei cantieri che ti consente di creare i tuoi piani di sicurezza personalizzati e modelli 3D/4D del cantiere a partire da piani-tipo e accurate analisi di lavorazioni e rischi.

 

La UNI EN 13001-2:2021 è scaricabile a pagamento dal sito dell’UNI

 

certus
certus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.