Opere edili

Amministratore di condominio: ecco la UNI 10801

Aggiornata la norma UNI 10801 sulla figura professionale di amministratore di condominio. Ecco i dettagli su conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità

L’attività di compravendita e gestione immobiliare in Italia è in costante crescita e trasformazione. La proprietà immobiliare si articola in diverse forme, tra cui la mono proprietà, la comunione, il condominio e la multiproprietà, richiedendo competenze interdisciplinari per la gestione efficace.

Recentemente, la Commissione “Servizi” ha rivisto la normativa relativa a questo ambito con l’introduzione della UNI 10801, che stabilisce i requisiti per gli amministratori di condominio, definendo compiti, conoscenze e abilità necessarie in linea con il Quadro Nazionale delle Qualifiche. Il risultato è la:

  • UNI 10801:2024Attività professionali non regolamentate – Amministratore di condominio – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità“.

Redigere il regolamento di condominio o calcolare le tabelle millesimali di solito costituiscono operazioni laboriose e complesse ma con il giusto software per tabelle millesimali le stesse operazioni non potrebbero essere più semplici! Oltre alle tabelle, grazie al word processor interno potrai redigere automaticamente la Relazione, il Regolamento di Condominio e il Verbale di Convocazione sulla base dei modelli, anch’essi personalizzabili, forniti a corredo del programma.

La UNI 10801:2024 sui requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità della figura professionale di amministratore di condominio

Gli amministratori di condominio si occupano di gestire servizi tecnologici, manutentivi ed energetici negli edifici, affrontando una vasta gamma di attività che vanno dall’energia alla sicurezza, dalla manutenzione al risparmio energetico.

Spesso l’attività di amministrazione di condominio si relaziona con quella della figura del valutatore immobiliare, regolata dalla UNI 11558, cruciale per le attività connesse alla gestione del patrimonio immobiliare e condominiale.

Nel settore dell’amministrazione immobiliare condominiale, l’attività può essere svolta sia individualmente che attraverso forme societarie, su mandato conferito dall’assemblea condominiale o dall’Autorità Giudiziaria in conformità all’art. 1129 del Codice Civile. Il professionista che si occupa di questa gestione deve essere competente, ben preparato e costantemente aggiornato per affrontare le sfide del settore in evoluzione. La formazione continua è considerata essenziale per migliorare le proprie competenze e garantire un servizio di alta qualità orientato alla soddisfazione del cliente, il cui benessere è prioritario. Inoltre, è possibile che l’amministratore operi con il supporto di collaboratori per ottimizzare l’efficienza e l’efficacia delle attività svolte.

La nuova versione della normativa, secondo il Presidente della Commissione Servizi Stefano Bonetto, introduce importanti cambiamenti per adeguarsi alle evoluzioni del settore, come la gestione della privacy condominiale, i parametri di qualità professionale e linee guida per la rendicontazione economica. Questa revisione mira a fornire un servizio di qualità, allineato alle esigenze del mercato e in sintonia con le direttive future, come quelle sulle abitazioni ecologiche. La normativa si propone quindi di ridefinire il settore dell’amministrazione immobiliare, garantendo standard elevati e trasparenza nei processi di gestione.

La UNI 10801:2024 sostituisce la UNI 10801:2016.

 

Per maggiore approfondimento, leggi anche questo articolo di Biblus: “Regolamento di condominio: norme di riferimento e fac-simile

 

La UNI 10801:2024 sulla figura professionale di amministratore di condominio è scaricabile a pagamento dal sito UNI

 

 

 

Lascia un Commento

La tua email non sarà resa pubblica I campi segnati sono richiesti*

Condividi
Pubblicato da Redazione Tecnica

Articoli recenti

Plusvalenza da Superbonus: nuova circolare del Fisco

Dal 2024 fa plusvalenza la vendita di immobili agevolati con Superbonus. Quando va pagata l'extra-tassa…

14 Giugno 2024

Case green: il ruolo degli sportelli unici per la prestazione energetica

La direttiva prevede la creazione su tutto il territorio nazionale di strutture di assistenza tecnica…

13 Giugno 2024

Come migliorare la certificazione energetica: il sondaggio ENEA-CTI

Sei un certificatore energetico? Rispondi al questionario promosso da ENEA e CTI per la prossima…

13 Giugno 2024

Che funzioni ha e come si compone un quadro elettrico?

Il quadro elettrico è tra gli elementi più importanti di un impianto elettrico, responsabile della…

13 Giugno 2024

L’innovazione del GIS and virtual reality nel settore delle costruzioni

Come combinare la visualizzazione realistica ed interattiva di modelli 3D, mappe e dati GIS grazie…

13 Giugno 2024

As-Planned vs As-Built: cosa devi sapere

As-Planned vs As-Built: scopri le differenze tra i programmi di pianificazione ed esecuzione nella gestione…

13 Giugno 2024