Home » BIM Topic » BIM nelle costruzioni » Allocazione delle risorse nelle costruzioni: cos’è e come pianificarla al meglio

Allocazione risorse nelle costruzioni

Allocazione delle risorse nelle costruzioni: cos’è e come pianificarla al meglio

Tempo di lettura stimato: 6 minuti

L’allocazione delle risorse in edilizia è il processo con cui si pianifica la loro assegnazione alle varie fasi del progetto. Ecco perché è così importante e alcuni consigli per gestirla in modo ottimale

La sfida principale dei Project Manager in edilizia è quella di completare il progetto con successo, nei tempi e con il budget previsto. Uno degli step fondamentali del processo di gestione dell’intero progetto di costruzione è l’allocazione delle risorse.

Vediamo insieme in cosa consiste nel dettaglio, perché è così importante e alcuni consigli per realizzarla al meglio!

In cosa consiste l’allocazione delle risorse in edilizia?

Il processo di allocazione delle risorse nel settore AECO abbraccia tanto le risorse umane quanto quelle più meramente materiali. Nel processo costruttivo, quindi, per risorse si intendono:

  • manodopera,
  • materiali,
  • attrezzatura.

L’allocazione delle risorse in edilizia è la pianificazione del loro processo di gestione e ha come obiettivo garantire il completamento delle attività progettuali mediante il loro utilizzo efficace ed efficiente. Più nello specifico tale processo di pianificazione prevede:

  • la stima delle risorse;
  • l’approvvigionamento delle risorse;
  • l’allocazione delle risorse;
  • il monitoraggio delle risorse fino al completamento del progetto.

Allocare in modo efficiente ed efficace le risorse vuol dire, infatti, essere certi che:

  • ogni fase del processo sia affidata al personale più qualificato per svolgerla;
  • il materiale sia sempre disponibile quando necessario;
  • non si verifichino ritardi dovuti a mancanza di stoccaggio di materiale;
  • le attrezzature siano disponibili, revisionate e mantenute, pronte per essere utilizzate quando la pianificazione progettuale lo prevede.

Dai punti appena elencati possiamo immaginare che una corretta e puntuale allocazione delle risorse comporta a sua volta risparmi di tempi e costi. Il personale, preparato e formato in base alla specifica fase costruttiva, saprà prendere le decisioni più efficienti e la disponibilità, al momento giusto, di materiali e attrezzature eviterà di dover correre ai ripari in forma urgente con conseguenti spese impreviste e blocco momentaneo dei lavori.

Perché un’efficace allocazione delle risorse è così importante in edilizia?

Abbiamo anticipato che un’allocazione delle risorse ben studiata e attuata aiuta a:

  • mantenere le spese all’interno del budget previsto;
  • rispettare la timeline;
  • massimizzare la produttività;
  • garantire la soddisfazione tanto del team di lavoro quanto del cliente.

Se volessimo andare più nel dettaglio, gestire in modo efficiente le risorse e assegnarle nel miglior modo possibile ai vari usi disponibili comporta una serie di importanti vantaggi tra cui:

  • uso efficiente delle risorse: un’efficace allocazione delle risorse garantisce che queste siano utilizzate nel modo più efficiente possibile. Ciò comporta a sua volta risparmi sui costi e una maggiore produttività;
  • rispetto delle scadenze: una corretta pianificazione della gestione delle risorse garantisce che le attività vengano completate entro il periodo di tempo prestabilito. Questo vuol dire che si eviteranno ritardi spiacevoli e costosi;
  • migliore qualità del processo costruttivo e del progetto finale: l’allocazione e la pianificazione delle risorse possono garantire che le giuste risorse vengano utilizzate nel giusto momento, con conseguente miglioramento della qualità del processo costruttivo e del risultato finale;
  • migliore comunicazione: una pianificazione e un’allocazione delle risorse efficaci possono migliorare la comunicazione e la collaborazione tra i membri del team e i vari stakeholders.
Vantaggi di un'efficace allocazione delle risorse nelle costruzioni

Vantaggi di un’efficace allocazione delle risorse nelle costruzioni

Quali sono le sfide nell’allocazione delle risorse nel mondo delle costruzioni?

Nonostante sia auspicabile un’allocazione efficace ed efficiente delle risorse, purtroppo anche questo processo è suscettibile di errori dovuti a sfide particolarmente ostiche. Tra le criticità in cui può imbattersi il processo di gestione delle risorse troviamo:

  • carenza di manodopera qualificata: la manodopera qualificata svolge un ruolo fondamentale nel successo di ogni progetto di costruzione. Proprio per questo l’attuale carenza di personale specializzato è una delle sfide che mette più a dura prova il settore AECO. La mancanza di manodopera infatti ha ripercussioni sul resto del personale che viene sopraffatto dai progetti causando ritardi e spese impreviste;
  • mancanza di strumenti e tools adeguati per la pianificazione delle risorse: sappiamo bene che nei processi costruttivi il numero di risorse è molto elevato e la mole di documenti ad esse connesse può mettere a dura prova il project manager soprattutto se non supportato dalla giusta tecnologia e dai giusti project management software;
  • cambiamenti imprevisti nella costruzione dovuti a variazioni esterne e/o interne: le modifiche all’ultimo minuto non piacciono a nessuno e anche in questo rappresentano una sfida importante nel processo di allocazione delle risorse, soprattutto se gestito senza specifiche tecnologie;
  • scarsa comunicazione: tra gli obietti del project manager vi è proprio quello di favorire la comunicazione e la collaborazione del team garantendo così la rapida soluzione di eventuali problemi. Anche in questo, software e piattaforme collaborative specifici per il settore AECO rappresentano uno strumento prezioso.

6 tips da seguire per un efficiente processo di allocazione delle risorse

Da quanto detto sinora si evince che il processo di allocazione delle risorse nel settore dell’edilizia rappresenta un’attività abbastanza critica in cui le decisioni di oggi incidono sui risultati futuri. È importante affrontarla al meglio e farsi trovare preparati; per questo motivo ti elenchiamo di seguito alcuni consigli che riteniamo importanti:

  1. definisci il tuo project scope: prima di poter allocare e gestire le risorse, è necessario determinare l’ambito del progetto su cui stai lavorando. In altre parole è necessario definire l’intorno e il contorno del tuo lavoro, determinandone la dimensione, i tempi che richiede la sua realizzazione, gli obiettivi di ciascuna fase, etc. Una volta definiti questi parametri sarà possibile procedere con la giusta gestione delle risorse;
  2. fai una stima le risorse necessarie: adesso che hai definito alcuni punti fondamentali del tuo progetto sei in grado di capire quali risorse sono necessarie per portarlo avanti. Con ogni probabilità disporrai già di alcune di loro, mentre altre andranno acquistate o noleggiate;
  3. analizza l’utilizzo e la disponibilità delle risorse: adesso che conosci quali risorse ti saranno necessarie per raggiungere i tuoi obiettivi progettuali, il passo successivo è quello di individuare quali di loro hai già a disposizione e soprattutto assicurarti che, nel momento in cui ne hai bisogno, non siano già impegnate in altri lavori;
  4. crea un piano di allocazione risorse: a questo punto arriva il passaggio più corposo, grazie infatti alle informazioni che hai reperito nei passaggi precedenti potrai stilare un piano di allocazione delle risorse, nonché il relativo costo, la quantità, per quanto tempo e quando ne avrai bisogno. Una volta delineato questo piano è sempre utile fare una verifica ulteriore in base alla portata del lavoro e assicurarsi che tutto sia corretto;
  5. tieni traccia delle risorse del tuo progetto: una volta delineato il piano di allocazione delle risorse non si può pensare che questo non vada monitorato. I cambiamenti di progetto sono sempre possibili e a questi cambiamenti dovrà necessariamente seguire un adattamento delle rispettive risorse;
  6. utilizza report di allocazione risorse: i report di allocazione risorse sono uno degli strumenti utilizzabili per il monitoraggio della tua pianificazione. Essi sono utili, ad esempio, per verificare che le risorse siano effettivamente disponibili quando necessarie e garantire che il team di lavoro non sia sovraccaricato o al contrario inattivo.
6 consigli per un'efficiente allocazione delle risorse nelle costruzioni

6 consigli per un’efficiente allocazione delle risorse nelle costruzioni

Quali strumenti utilizzare per l’allocazione efficiente delle risorse in edilizia?

In uno dei paragrafi precedenti abbiamo visto come la mancanza o lo scorretto utilizzo di apposite tecnologie e specifici software possano rappresentare una criticità per una efficiente allocazione delle risorse, che invece richiede l’implementazione di specifici strumenti, tra cui:

  • matrice di allocazione risorse: questo strumento, un po’ come la clash matrix, è una tabella che permette una panoramica sulle risorse di progetto, aiutando così a identificare eventuali colli di bottiglia o squilibri prima del tempo;
  • resource breakdown structure (RBS): questo è un grafico gerarchico delle risorse necessarie per eseguire il progetto e include tutto, dalla manodopera ai materiali ed attrezzature;
  • diagrammi di Gantt: questo strumento rappresenta un modo semplice per mappare le attività di progetto e le relative risorse necessarie. Grazie ai diagrammi di Gantt si potrà vedere e allocare le risorse attraverso una timeline del progetto, in modo da sapere esattamente quando ce ne sarà bisogno e per quanto tempo;
  • specifici software di project management: ancora una volta la tecnologia si presenta come il braccio destro dell’uomo in molte attività del mondo AECO. Anche in questo infatti l’utilizzo di software di gestione, come d’altra parte l’implementazione del BIM, rappresentano uno dei modi più efficienti per gestire il progetto in modo integrato ed efficiente.

Dopo questa panoramica sul processo di allocazione delle risorse e dopo aver visto insieme quanto l’utilizzo di specifici tools sia la chiave per la buona riuscita di questo fondamentale step di gestione, non posso far altro che consigliarti di provare gratuitamente un project management software e valutare tu stesso la differenza nei risultati. Non tornerai più indietro!

 

usbim-project
usbim-project

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *