Home » Notizie » Acustica » Acustica edifici, reti di sicurezza, porte industriali, legno: norme UNI al vaglio

Acustica edifici, reti di sicurezza, porte industriali, legno

Acustica edifici, reti di sicurezza, porte industriali, legno: norme UNI al vaglio

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sono in inchiesta preliminare nuovi progetti UNI su acustica edifici e metodi di calcolo, installatori reti di sicurezza, installazione di porte industriali, durabilità del legno

UNI ha posto al vaglio dell’inchiesta pubblica preliminare alcuni nuovi progetti di norma:

  • UNI1612567Acustica in edilizia – Linee guida per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici. Applicazione delle norme tecniche alla tipologia costruttiva nazionale – Parte 1: metodo di calcolo semplificato basato su grandezze a numero unico“;
  • UNI1612568Acustica in edilizia – Linee guida per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici. Applicazione delle norme tecniche alla tipologia costruttiva nazionale – Parte 2: Dati di ingresso per il modello di calcolo“;
  • UNI1612613Attività professionali non regolamentate – Installatore di reti di sicurezza – Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità“;
  • UNI1612650Porte industriali, commerciali, da garage e cancelli – Parte 2: Linee guida operative per i processi di installazione, manutenzione e riqualificazione“.

Ti ricordo che per il contenimento dell’inquinamento da rumore all’interno degli ambienti abitativi è stato emanato il D.P.C.M. 5 dicembre 1997 “Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici” (in vigore dal 20-02-1998).

Invece, dal 31 dicembre 2011, la norma UNI 11367 prevede che tutti gli edifici di nuova costruzione, oppure chi vorrà vendere o affittare un’abitazione, dovrà munire il proprio appartamento della specifica certificazione acustica. Tale certificazione attualmente per le abitazioni non è obbligatoria ma, in caso di contenzioso, il rispetto di tali prescrizioni in materia di isolamento acustico sarebbe determinante per evitare spiacevoli conseguenze, per cui ti consiglio un software isolamento acustico per la progettazione dell’isolamento acustico in edilizia, la verifica dei requisiti acustici passivi (D.P.C.M. 5/12/1997 e norme UNI 12354) e la classificazione acustica degli edifici secondo la norma UNI 11367.

I progetti rimarranno a disposizione dei commenti del pubblico interessato fino al 30 giugno prossimo.

In ultimo si segnala il progetto:

  • UNI1612655 “Linea guida per l’applicazione della norma europea EN 460:2023 (Durabilità del legno e dei prodotti a base di legno – Guida per determinare la prestazione)”

che rimarrà in inchiesta pubblica preliminare fino al 3 luglio prossimo.

La UNI1612567 sull’acustica degli edifici e metodo di calcolo

Il progetto posto in inchiesta preliminare dalla commissione dell’UNI, “Acustica e vibrazioni“, tratta l’acustica in edilizia e descrive i calcoli in relazione alle soluzioni tecniche per ottenere determinati risultati; elenca, inoltre, le grandezze acustiche rilevanti e definisce le applicazioni e le restrizioni.

La UNI1612567 sostituisce la UNI 11175-1:2021.

La UNI1612568 sull’acustica degli edifici e modello di calcolo

Anche per il seguente progetto si è interessata la commissione “Acustica e vibrazioni“: il documento si occupa di acustica in edilizia. In particolare vengono definiti i metodi di calcolo descritti nella norma UNI 11175-1 che permettono la valutazione delle prestazioni acustiche attese in opera di elementi edilizi, a partire da specifici dati di ingresso relativi agli elementi in esame. Per ottenere risultati affidabili è necessario che tali dati siano attendibili.

La UNI1612568 fornisce, inoltre, indicazioni in merito al reperimento e utilizzo dei dati di ingresso e specifiche per la creazione di banche dati.

La UNI1612568 sostituisce la UNI 11175-2:2021.

La UNI1612613 sulla figura professionale dell’installatore di reti di sicurezza

La commissione “Sicurezza” si è occupata del progetto UNI1612613 riferito ai requisiti relativi all’attività professionale dell’installatore di reti di sicurezza, ossia la figura professionale che ne effettua il montaggio, lo smontaggio e l’ispezione.

La UNI1612650 sull’installazione, manutenzione e recupero delle porte e cancelli industriali

Tocca ora alla commissione “Prodotti, processi e sistemi per l’organismo edilizio” con il progetto UNI1612650. Il rapporto tecnico riporta le modalità operative nei processi di installazione, manutenzione e riqualificazione di porte industriali, commerciali, da garage e cancelli sia manuali che motorizzati.

Il documento rappresenta un supporto per gli operatori del settore che devono svolgere la loro attività tenendo presenti le indicazioni su compiti e ruoli fornite nella UNI 11894-1 e nel rispetto della legislazione vigente e delle norme tecniche di settore (applicabili al prodotto considerato).

La UNI1612655 sulla durabilità e prestazione del legno

Terminiamo con la commissione “Legno” e il progetto UNI1612655. Questo documento intende fornire indicazioni per l’utilizzo della norma europea EN 460:2023, dove questa rimanda a specifiche nazionali nella definizione di varie categorie (es. durata in servizio, progettazione, classi d’uso, condizioni macro e micro climatiche, rischio biologico, ecc.).

 

Clicca qui per accedere alla pagina delle inchieste pubbliche preliminari dell’UNI

 

suonus
suonus

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *