Home » Notizie » News, varie e brevi » Rilascio immediato Durc in caso di adesione agevolata. Le novità nella circolare Inps

durc-on-line_

Rilascio immediato Durc in caso di adesione agevolata. Le novità nella circolare Inps

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Rilascio immediato Durc alle imprese che hanno presentato domanda di adesione alla rottamazione Equitalia entro il 21 aprile. Dall’Inps i chiarimenti sulle novità introdotte dal 50/2017

Con la circolare n. 80 del 2 maggio 2017 l’Inps fornisce ulteriori chiarimenti sul rilascio del Durc per i contribuenti che hanno presentato domanda di adesione alla rottamazione delle cartelle Equitalia, in base alle novità introdotte dal D.L. 50/2017.

A partire dal 24 aprile, ai debitori nei confronti dell’Inail è riconosciuta la sussistenza di regolarità contributiva qualora sia manifesta la volontà del debitore di avvalersi della definizione agevolata (art. 6 del D.L. 193/2016).

Sulla base delle novità introdotte dal D.L. 50/2017,  la circolare specifica che le imprese che hanno presentato domanda di rottamazione delle cartelle Equitalia entro il 21 aprile 2017 potranno richiedere il rilascio immediato del Durc, prima del pagamento dell’importo o della prima rata in caso di rateizzazione, salvo la verifica della sussistenza di tutti gli altri requisiti previsti dalla normativa in materia di Durc.

Il contribuente potrà ottenere, rispetto ai carichi contenuti nelle cartelle di pagamento, un esito di regolarità qualora siano l’unica irregolarità rilevata in sede di verifica automatizzata.

L’Inps specifica che, in caso di mancato pagamento dell’importo del debito oggetto di definizione agevolata, i Durc rilasciati a partire dal 24 aprile 2017 saranno annullati; la definizione agevolata si perfeziona soltanto con il pagamento dell’intero importo o della prima rata in caso di pagamento rateale del debito Equitalia rottamato.

 

Clicca qui per scaricare la circolare Inps 2 maggio 2017, n. 80

 

0 commenti

Lascia un Commento

Cosa ne pensi?
Lascia un commento sull'articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *