Apple HomePod sifda a Amazon Echo e Google Home. Ecco le novità del WWDC 2017

WWDC 2017, dal palco di San Josè ecco tutte le novità di casa Apple: HomePod, iOS 11, Watch OS 4, Mac OS High Sierra e i nuovi iMac e Macbook

WWDC 2017 è stato un evento che rimarrà nella storia di casa Apple.

Erano moltissime le aspettative per il primo evento della Worldwide Developers Conference 2017, la conferenza dedicata agli sviluppatori che ogni anno Apple organizza a San Jose, capoluogo della Silicon Valley. E nessuno è rimasto deluso!

Il keynote è durato oltre 2 ore, tante erano le cose da introdurre e presentare. Le presentazioni delle nuove release dei sistemi operativi e delle nuove versioni di iMac e MacBook faranno fare un bel balzo nel futuro per l’azienda di Cupertino.

Verranno infatti rilasciati agli utenti e sul mercato dal prossimo autunno e saranno in tutto e per tutto rivoluzionari rispetto al passato e al presente.

Inoltre è stato lanciato un prodotto Apple totalmente nuovo: Apple HomePod.

Nuovo prodotto in casa Apple: ecco HomePod

Così come l’iPod ha rivoluzionato il modo di ascoltare la musica per strada, l’obiettivo con HomePod è di reinventare l’esperienza della musica in casa e non solo…

HomePod Speaker

HomePod Speaker

Apple fa così il suo ingresso nel mercato degli assistenti domestici con un dispositivo che ricorda più una cassa wireless che un personal assistant come i competitor Amazon Echo e Google Home.

HomePod conosce tutto riguardo la storia della musica e può riprodurre qualsiasi brano richiesto dagli utenti. Il dispositivo sfrutta la libreria di Apple Music per ricercare le canzoni che le persone vogliono ascoltare.

Apple ha definito il proprio assistente personale un “musicologo” in grado di rispondere a qualsiasi domanda. Se volessimo chiedere di ascoltare il brano che era terzo nella classifica settimanale del 25 marzo 2015, HomePod riprodurrà esattamente quella canzone.

HomePod esempio di diffusione di suoni e musica

HomePod: esempio di diffusione di suoni e musica

Oltre alle capacità musicali, l’HomePod ha anche le funzionalità tipiche di un assistente domestico. Grazie a Siri, l’utente potrà gestire i dispositivi intelligenti presenti all’interno dell’abitazione, decidere quando accendere i riscaldamenti o scoprire il meteo della giornata.

Basterà chiedere a Siri per avere una risposta.

I nuovi sistemi operativi: iOS 11, macOS High Sierra, watchOS e tvOS

ios-11

iOS 11

iOS 11, il sistema operativo “di serie” sui nuovi iPhone 8 che verranno lanciati alla fine dell’estate, sarà il rivale di Android 8 e la caratteristica principale sarà il multitasking.

Non ci saranno stravolgimenti soprattutto grafici, ma le novità riguarderanno il salvataggio su iCloud per i messaggi tramite iMessage, si potrà pagare attraverso sms, inviare piccole e grandi somme di denaro con il supporto di Apple Pay (da poco arrivato in Italia).

Siri sarà potenziato, con una voce più ”umana” e permetterà la traduzione istantanea anche per la lingua italiana. Le Mappe di Apple mostreranno anche le planimetrie degli edifici (logicamente si comincerà dalle città più grandi e dai negozi commerciali).
iOS 11 sarà il sistema operativo che girerà anche sui nuovi iPad PRO da 10.5 pollici

iPad-Pro

iPad PRO

MacOS High Sierra: le novità più interessanti riguardano il supporto alla realtà virtuale, con la possibilità così per gli sviluppatori di poter realizzare dei contenuti ad hoc per i pc Mac e Safari, che sarà il browser più veloce sul mercato, con prestazioni del 70% superiori a Google Chrome. Verrà inoltre introdotto anche un nuovo FileSystem che utilizzerà la crittografia per mettere al sicuro i file degli utenti.

MacOs-High-Sierra

macOS High Sierra

Per tvOS non ci saranno particolari novità con il nuovo aggiornamento.

Con la versione 4 di watchOS invece verranno introdotte delle nuove watch faces per Siri. Inoltre l’ascolto della musica sarà più semplice e coinvolgente. L’app Allenamento inoltre verrà completamente cambiata per adattarsi al meglio alle esigenze degli utenti.

WatchOS-4

watchOS 4

Nuovi MacBook e iMac

Anche in questo caso, un upgrade annunciato. Apple ha deciso di aggiornare la propria gamma di MacBook e iMac soprattutto attraverso una crescita prestazionale legata ai processori e alle memorie di archiviazione. I processori Intel Core i7 Kaby Lake che arriveranno fino a 4.1GHz in modalità Turbo Boost.

Per iMac invece la grande novità della gamma si chiama iMac Pro. Si è trattato di una veloce anteprima, considerando che il debutto sarà previsto per dicembre.

Imac-pro-big

iMac Pro

Sotto la scocca iMac Pro offre il supporto alle CPU Intel Xeon sino a 18 core e 36 thread, sino a 128 GB di memoria RAM ECC, sino a 4 TB di spazio di archiviazione SSD (3GB/s). Presente il display da 27 pollici con risoluzione 5K e supporto ad addirittura 1 miliardi di colori.

Insomma a Cupertino il futuro è già presente.

 

Di seguito proponiamo il video del WWDC 2017 Keynote riassunto da MacRumors in 7 minuti.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *