Piccoli impianti fotovoltaici, cosa accade se sono presenti componenti non certificati?

GSE: in attesa di approvazione del ddl Concorreza vengono sospesi gli effetti delle verifiche per piccoli impianti fotovoltaici con moduli non conformi

In caso di installazione di moduli non certificati o con certificazioni non rispondenti alla normativa di riferimento, è prevista la decadenza dagli incentivi.

Tuttavia, il ddl Concorrenza prevede una novità finalizzata alla realizzazione di impianti fotovoltaici di piccola taglia: sanzioni più leggere per impianti incentivati con componenti non certificate.

Ddl Concorrenza e novità per le installazioni sotto ai 3 kW

Il ddl Concorrenza, integrando il comma 3 dell’articolo 42 del decreto 28/2011 su controlli e sanzioni in materia di incentivi, dispone che agli impianti di potenza inferiore a 3 kW nei quali, a seguito di verifica, risultino installati moduli non certificati o con certificazioni non rispondenti alla normativa, si applica una decurtazione del 30% della tariffa.

Pertanto, come chiarito sul sito GSE, in attesa del completamento dell’iter parlamentare del ddl, in ragione degli adempimenti che scaturirebbero dall’approvazione, il GSE procede alla sospensione degli effetti delle verifiche per gli impianti fotovoltaici con moduli non conformi.

Ricordiamo che il ddl Concorrenza, approvato dalla Camera il 29 giugno scorso, è ora al vaglio del Senato.

 

Clicca qui per accedere al sito del GSE

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *