Verifiche agibilità post sisma, ecco gli esiti su edifici privati e pubblici

Verifiche agibilità post sisma: già 2256 i sopralluoghi effettuati. Ecco gli esiti su edifici privati e pubblici

Continuano le operazioni di verifiche di agibilità post sisma effettuate dai tecnici abilitati AeDES (Agibilità e danno nell’emergenza sismica) e dagli esperti sugli edifici pubblici e privati.

Ricordiamo che, in seguito al sisma che ha colpito l’Italia centrale il 24 agosto 2016, è possibile chiedere una verifica agibilità post sisma sui fabbricati per:

  • verificare la loro agibilità
  • consentire di definire un piano degli interventi laddove le strutture non siano agibili

L’agibilità post sisma va intesa come una valutazione temporanea e speditiva. Essa è formulata sulla base di un giudizio esperto e condotta in tempi limitati, in base a semplice analisi visiva ed alla raccolta di informazioni facilmente accessibili.

Verifiche agibilità post sisma, come precedono i lavori

Dopo la scossa del 24 agosto sono iniziati i sopralluoghi per verificare l’agibilità degli edifici dei VVF.

Il 29 agosto sono iniziate prioritariamente le verifiche di agibilità sulle scuole, anche in vista dell’imminente riapertura dell’anno scolastico; a seguire anche sugli altri edifici pubblici, tutte realizzate con scheda AeDES dalle squadre di rilevatori del Sistema di Protezione Civile Nazionale. Al via la settimana scorsa anche le verifiche sugli edifici privati e sui beni di interesse culturale.

Numerose le squadre dei tecnici impegnate nelle verifiche di agibilità post-sismica ed anche i tecnici a supporto dei Comuni per la gestione delle richieste di sopralluogo.

Ecco gli esiti delle verifiche di agibilità riportate nel comunicato della Protezione Civile per quanto riguarda gli edifici privati:

  • 1551 i sopralluoghi effettuati
  • 848 gli edifici agibili (circa il 55%)
  • 86 gli edifici inagibili per rischio esterno, pur non essendo danneggiati
  • 415 gli esiti di inagibilità (circa il 27%)
  • 202 gli immobili temporaneamente o parzialmente inagibili

Gli esiti circa gli edifici pubblici:

  • 706  gli edifici pubblici verificati
  • 604  gli edifici scolastici verificati
  • 428 gli edifici scolastici ritenuti agibili, pari al 70% del totale
  • 3 edifici scolastici inagibili a causa di rischio esterno, pur non essendo danneggiati
  • 114 gli edifici temporaneamente inagibili, in tutto o solo in parte
  • 21 gli edifici parzialmente inagibili
  • 3 gli edifici da rivedere per un’ulteriore valutazione
  • 35 gli edifici scolastici inagibili, meno del 6%

Tra gli altri edifici pubblici oggetto di verifica ci sono:

  • 71 edifici pubblici agibili
  • 1 edificio pubblico inagibile per rischio esterno
  • 19 edifici pubblici agibili con provvedimenti
  • 3 edifici pubblici parzialmente inagibili
  • 1 edificio pubblico deve essere rivisto
  • 7 edifici pubblici inagibili

In allegato la circolare della Protezione Civile con le prime indicazioni operative per le verifiche di agibilità e relativa modulistica.

 

Clicca qui per scaricare la circolare e i modelli

Clicca qui per scaricare il comunicato della Protezione Civile

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *