Varato il nuovo“Codice dei beni culturali e del paesaggio”

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta dello scorso 16 gennaio, ha definitivamente approvato il testo del Decreto Legislativo che contiene il “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, in attuazione della delega contenuta all’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137.

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta dello scorso 16 gennaio, ha definitivamente approvato il testo del Decreto Legislativo che contiene il “Codice dei beni culturali e del paesaggio”, in attuazione della delega contenuta all’articolo 10 della Legge 6 luglio 2002, n. 137.
Il nuovo codice, che si compone delle quattro parti:

  1. Disposizioni generali
  2. Beni Culturali
  3. Beni Paesaggistica
  4. Sanzioni

sostituirà molte delle norme attualmente vigenti.
Nel comunicato del Ministero per la Tutela dei beni artistici e culturali si legge:“ il nuovo codice fornisce uno strumento unico per difendere e promuovere il tesoro degli italiani, coinvolgendo gli Enti Locali e definendo in maniera irrevocabile i limiti dell’alienazione del demanio pubblico, che escluderà i beni di particolare pregio artistico, storico, archeologico e architettonico.”

Documento Dimensione Formato
“CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO” in attesa di pubblicazione in G.U. 645 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *