Uso obbligatorio BIM: ecco la situazione in Germania

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa / Salva PDF

Uso obbligatorio BIM: il governo tedesco è pronto a rendere obbligatorio l’uso del BIM per i progetti relativi al settore del trasporto

Il 19 aprile 2016 è entrato in vigore il nuovo Codice appalti (dlgs 50/2016).

L’art. 23 comma 13 del Codice prevede che le stazioni appaltanti possano già richiedere per le nuove opere e per interventi di recupero l’uso dei metodi e strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture (BIM).

Il nuovo Codice definisce, sempre all’art. 23 comma 13, che gli strumenti elettronici specifici devono avere le seguenti caratteristiche:

  • interoperabilità
  • utilizzo di file con il formato “aperto” e non “proprietario”

L’uso dei metodi e strumenti elettronici, inoltre, può essere richiesto soltanto dalle stazioni appaltanti dotate di personale adeguatamente formato.

Uso obbligatorio BIM: ecco le novità dalla Germania

Il consulente per le tecnologie della costruzione virtuale e del BIM, Hochtief Vicon, guiderà un progetto per implementare una road map verso l’obbligatorietà del BIM per conto del Ministero Federale Tedesco dei Trasporti e delle infrastrutture digitali.

Lo scopo del progetto è quello di implementare il BIM all’interno dell’infrastruttura federale dei trasporti entro il 2020, con l’obbligo dell’impiego della tecnologia BIM su tutti i progetti sotto la responsabilità del Ministero Federale dei Trasporti e delle infrastrutture digitali (Bundesministerium für Verkehr und Digitale Infrastruktur (BMVI)).

Il BIM sarà introdotto in 3 fasi consecutive:

  • una fase preparatoria che si svolge fino al 2017
  • una fase pilota che si svolge fino al 2020
  • la fase finale, che prevede l’obbligo nel 2020 dell’uso del BIM per tutti i nuovi progetti nel settore delle infrastrutture pubbliche

La road map è finalizzata a rendere i processi di progettazione e costruzione, soprattutto delle grandi opere infrastrutturali, più efficienti, trasparenti e controllabili.

Vicon fornirà un servizio di consulenza nell’ambito di alcuni progetti pilota. Inoltre, gli esperti analizzeranno in che misura risulta già diffusa la tecnologia BIM in Germania e avrà anche il compito di individuare un “livello di prestazioni realistico” da aspettarsi quando il BIM verrà introdotto nel 2020 nel settore delle infrastrutture pubbliche.

Il consorzio definirà i passaggi necessari per l’attuazione del BIM a livello nazionale e in seguito analizzare le questioni relative alla situazione giuridica e contrattuale. Determinerà anche delle strategie sulle azioni da perseguire e fornirà agli operatori di mercato le linee guida, esempi e dispense.

Una parte integrante dei servizi di consulenza si compone di formazione sistematica dei dipendenti e dei responsabili delle decisioni per i progetti di infrastrutture del traffico nei rispettivi Stati federali.

Di seguito presentiamo un esempio dell’uso del BIM per sviluppare una strategia di rafforzamento e di gestione per la sezione sopraelevata dell’autostrada tra le uscite 1 e 3 della M4 nella zona ovest di Londra.

Bim: esempio di utilizzo in Germania

Bim: esempio di utilizzo in Germania

In Germania, progetti come questo dovranno essere obbligatoriamente sviluppati con la tecnologia BIM.

 

Clicca qui per conoscere Edificius, il software BIM di ACCA

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *