Sicurezza sul lavoro: pubblicata la UNI/PdR 87:2020 in materia di prevenzione e protezione

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Da UNI e CNI la UNI/PdR 87:2020: passo passo tutte le attività di tipo tecnico, gestionale, organizzativo del servizio di prevenzione e protezione

In un periodo caratterizzato dalla gestione dell’emergenza sanitaria da COVID-19, di notevole rilievo è la figura del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) sul lavoro.

A tal riguardo, segnaliamo che è stata pubblicata sul sito UNI la prassi di riferimento UNI/PdR 87:2020, nata dalla collaborazione tra UNI e CNI, dal titolo:  “Servizio prevenzione e protezione – Attività tipiche del servizio di prevenzione e protezione così come previsto dall’art. 33 del D.Lgs. 81/2008“.

La UNI fornisce gli elementi utili al datore di lavoro ed a tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione e gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro al fine di poter svolgere le attività del servizio di prevenzione e protezione, ai sensi dell’art. 33 del dlgs n. 81/2008.

Art. 33 dlgs n. 81/2008 – Compiti del servizio di prevenzione e protezione

Ricordiamo che l’art. 33 del Testo Unico sulla sicurezza riporta:

  1. Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali provvede:
    1. all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
    2. ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure;
    3. ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
    4. a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
    5. a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica di cui all’articolo 35;
    6. a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all’articolo 36;
  2. I componenti del servizio di prevenzione e protezione sono tenuti al segreto in ordine ai processi lavorativi di cui vengono a conoscenza nell’esercizio delle funzioni di cui al presente decreto legislativo;
  3. Il servizio di prevenzione e protezione è utilizzato dal datore di lavoro.

UNI /PdR 87:2020

La prassi consente di pianificare, organizzare, programmare, gestire le attività di prevenzione e protezione nel proprio contesto organizzativo e produttivo, predisponendo le procedure di sicurezza per le attività aziendali e i sistemi di controllo delle misure di prevenzione e protezione.

Il documento prende in esame, quindi, tutti i compiti generali del servizio di prevenzione posti in capo al datore di lavoro ed al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Tali compiti riguardano:

  • l’analisi dei documenti aziendali, visite degli ambienti di lavoro e relative macchine e attrezzature;
  • l’interazione con i soggetti della organizzazione aziendale alle relazioni con i soggetti pubblici;
  • l’impostazione del processo valutativo alla redazione del documento di valutazione dei rischi;
  • la progettazione di interventi informativi e formativi alla realizzazione degli stessi.

La UNI è suddivisa in due parti:

  1. individua le aree di intervento, le attività tipiche e i compiti relativi al Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP);
  2. organizza tali attività con un approccio strutturato per processi che permette di sistematizzarle dal punto di vista concettuale, metodologico e operativo.

Ricordiamo, infine, che la prassi è un documento che introduce prescrizioni tecniche e non è una norma nazionale, ed è in vigore dal 1° luglio scorso.

 

Cllicca qui per accedere al sito UNI

 

certus-ldl

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *