Immagine categoria approfondimenti tecnici

Una dispensa illustra gli interventi per la protezione dei litorali

Il mare ha un’importanza fondamentale quale base economica e di vita per l’uomo.

Il mare ha un’importanza fondamentale quale base economica e di vita per l’uomo.
L’Europa, in particolare, è caratterizzata da una profonda influenza dei mari in quanto la sua linea costiera, comprese le isole situate in prossimità delle coste, si estende per circa 325.000 chilometri e, inoltre, un terzo dei suoi 450 milioni di abitanti vive sulle coste o presso di esse.
Questo dato da solo è sufficiente a far comprendere quanta cura e quanta attenzione deve essere dedicata alla tutela delle coste per difenderle non solo dalle aggressioni dell’uomo ma anche della natura.
L’innalzamento del livello del mare e l’erosione delle coste, infatti, richiedono una protezione diretta dei litorali mediante opere ingegneristiche.
Per questa ragione BibLus-net porta all’attenzione dei suoi lettori un’interressante dispensa dal titolo:”Le principali tipologie di interventi di difesa costiera”.
In tale documento, curato dal DISAT (Dipartimento di Idraulica Ambientale e Marittima) dell’Università di L’Aquila, vengono illustrati, in maniera chiara e sintetica, gli strumenti comunemente adottati per la salvaguardia e la manutenzione morfologica dei litorali e le relative metodologie di dimensionamento: barriere parallele (o distaccate tracimabili), pennelli, ripascimenti.
Non manca, inoltre, una nutrita sezione dedicata ai riferimenti bibliografici.

DocumentoDimensioneFormato
Le principali tipologie di interventi di difesa costiera1,32 MbPDF
 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *