Tutte le novità previste dal nuovo “Codice dei Beni Culturali”

È stato pubblicato (Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004, s.o. n. 28) il Decreto Legislativo n. 42/2004 “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.

È stato pubblicato (Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004, s.o. n. 28) il Decreto Legislativo n. 42/2004 “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.
Il provvedimento pubblicato, di notevole interesse per il settore dell’edilizia, si compone di quattro parti (Disposizioni Generali, Beni Culturali, Beni Paesaggistici e Sanzioni).
In particolare, la parte seconda (Beni Culturali) contiene la normativa su:

  • procedimento per l`imposizione del vincolo
  • interventi edilizi in immobili vincolati
  • opere di conservazione
  • alienazione di un bene culturale

Nella terza parte del provvedimento (Beni Paesaggistici) sono contenute rilevanti novità in tema di beni ambientali: cambiano le norme per l`imposizione del vincolo ambientale, sulla pianificazione paesistica e sull`autorizzazione paesistica per interventi edilizi.
Nessuna modifica, rispetto alla normativa vigente, per le sanzioni (amministrative e penali) previste in caso di inosservanza della disciplina sulla tutela del patrimonio culturale e ambientale argomento della quarta parte del codice.
Il “Codice dei beni culturali e del paesaggio “ entrerà in vigore il prossimo 1 maggio e sostituirà molte delle norme attualmente vigenti tra le quali il “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di beni culturali e ambientali” (D. Lgs. 29 ottobre 1999, n. 490).

Documento Dimensione Formato
CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO 645 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *