Immagine categoria approfondimenti tecnici

Tsunami: orgine del fenomeno, propagazione delle onde e difesa della aree a rischio

Il termine Tsunami, divenuto tristemente famoso in conseguenza dei drammatici eventi verificatesi alla fine dello scorso anno, è di orgine giapponese e letteralmente significa “onda nel porto”.

Il termine Tsunami, divenuto tristemente famoso in conseguenza dei drammatici eventi verificatesi alla fine dello scorso anno, è di orgine giapponese e letteralmente significa “onda nel porto”.
Esso viene utilizzato per indicare una serie di onde degli oceani generatesi in conseguenza di terremoti sottomarini, frane o eruzioni vulcaniche.
Fenomeni di Tsunami sono avvenuti anche nel meditarreneo; il più noto è quello originatosi in conseguenza del terremoto di Messina del 1908.
L’origine e la propagazione delle onde anomale, nonchè i principi di una corretta progettazione nelle aree a rischio, sono illustrati in due documenti redatti a cura dell’INTERNATIONAL TSUNAMI INFORMATION CENTER (ITIC) e del National Tsunami Hazard Mitigation Program.
Il documento redatto dall’NTHMP, in particolare, fornisce indicazione circa la valutazione del rischio Tsunami, la localizzazione di nuovi insediamenti abitativi, il progetto e la costruzioni di nuovi edifici in aree a rischio e la tutela degli edifici esistenti.

Documento Dimensione Formato
“Designing for Tsunamis” 532 Kb PDF
“Tsunami Glossary” 573 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *