Trasformazione di una finestra in balcone: quando è necessario il permesso di costruire

Trasformazione di una finestra in balcone: il Tar Campania chiarisce che essendo un intervento di ristrutturazione edilizia è necessario il permesso di costruire

Il proprietario di un appartamento aveva realizzato un balcone di m. 1,30 X 7,00 previa trasformazione della preesistente finestra in un vano di accesso allo stesso.

Il Comune di Napoli ordinava la demolizione dell’opera in quanto realizzata in assenza di titolo abilitativo.

Il proprietario ricorreva al Tar Campania contro l’ordinanza comunale.

Sentenza del Tar Campania

Il Tar Campania, con la sentenza n. 5643/2017, si esprime sul ricorso presentato.

Secondo il ricorrente l’opera sarebbe riconducibile alla categoria di intervento della manutenzione straordinaria, eseguibile senza permesso di costruire e, dunque, suscettiva solo di sanzione pecuniaria.

Il giudice amministrativo ritiene che l’intervento non può configurarsi come manutenzione, in quanto l’inserimento di un balcone, in ragione dell’incremento di superficie (seppur accessoria) che comporta e, comunque, per effetto della modifica dei prospetti, non può che qualificarsi come intervento di ristrutturazione edilizia ai sensi degli artt.3, c. 1, lett. d) e 10, c.1, lett. c) del dpr 380/2001.

In presenza di un intervento edilizio realizzato in assenza del permesso di costruire l’ordine di demolizione costituisce atto dovuto, mentre la possibilità di non procedere alla rimozione delle parti abusive quando ciò sia di pregiudizio alle parti legittime costituisce solo un’eventualità della fase esecutiva, subordinata alla circostanza dell’impossibilità del ripristino dello stato dei luoghi.

Pertanto il Tar Campania respinge il ricorso, ritenendo pienamente giustificata l’applicazione della sanzione demolitoria da parte del Comune.

 

Clicca qui per scaricare la sentenza del Tar Campania

Clicca qui per conoscere Praticus-TA, il software con tutti i modelli unici per l’edilizia

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *