Tracciabilità dei rifiuti: il quadro sinottico della normativa SISTRI

Il quadro sinottico riporta 25 pareri del Ministero a seguito delle richieste avanzate da varie associazioni.

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato un quadro sinottico finalizzato a chiarire gli aspetti operativi sul SISTRI (sistema di tracciabilità dei rifiuti), alla luce delle novità normative introdotte dal D.L. 101/2013 modificato in Legge 125/2013.

Il quadro sinottico riporta 25 pareri del Ministero a seguito delle richieste avanzate da varie associazioni in merito a:

  • obbligo per i nuovi produttori
  • scheda SISTRI e formulario
  • obbligo di adesione rifiuti pericolosi e speciali pericolosi
  • modalità operative per “trasportatori a titolo professionale”
  • modalità operative relative a trasporto transfrontiero
  • calcolo dei dipendenti
  • movimentazione del rifiuto in caso di temporanea indisponibilità
  • operazioni di recupero/smaltimento svolte all’interno dell’impianto
  • gestione della micro raccolta
  • interoperabilità tra sistemi gestionali aziendali
  • altro

Clicca qui per scaricare il quadro sinottico sul SISTRI

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *