Terre e rocce da scavo: pubblicato in Gazzetta il Regolamento ministeriale sul corretto riutilizzo in cantiere

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Regolamento che stabilisce le procedure e le modalità per la gestione e l’utilizzo dei materiali da scavo in modo da salvaguardare la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il “Regolamento di disciplina dell’utilizzo delle terre e rocce da scavo”, in vigore dal 6 ottobre 2012, che stabilisce le procedure e le modalità per la gestione e l’utilizzo dei materiali da scavo in modo da salvaguardare la salute dell’uomo e dell’ambiente.

Il nuovo regolamento presenta alcune novità, quali:

  • la considerazione dei materiali di scavo come sottoprodotti e non rifiuti
  • l’assenza delle procedure semplificate per i piccoli cantieri
  • l’introduzione di un Piano di Utilizzo

Il nuovo Regolamento prevede i seguenti requisiti per il riutilizzo del materiale da scavo:

  • produzione del materiale durante la realizzazione di un’opera;
  • osservazione del “Piano di Utilizzo”;
  • possibilità di utilizzo diretto, ossia senza alcun ulteriore trattamento, a condizione che siano rispettati l’Allegato 3 e l’Allegato 4.

Clicca qui per scaricare il Decreto Ministeriale 10 agosto 2012, n. 161
Clicca qui per scaricare gli Allegati del Decreto

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *