Taxi senza autista, nuTonomy sfida Uber con il lancio del nuovo servizio

Taxi senza autista, la start-up nuTonomy sfida la famosa Uber con il nuovo servizio di robot-auto con il pilota automatico

Negli ultimi giorni la piccola start-up statunitense nuTonomy e l’azienda Uber stanno testando un nuovo progetto innovativo di taxi senza autista.

NuTonomy sta già testando a Singapore il primo servizio di trasporto di persone su un veicolo senza conducente, che chiunque può prenotare o prendere “al volo” per strada.

Uber invece lancerà in Pennsylvania, a Pittsburgh, la prima flotta di auto nere con il pilota automatico a guida autonoma in collaborazione con Volvo.

Taxi senza autista, il progetto di nuTonomy

NuTonomy è una piccola start-up statunitense, che ha sede a Cambridge nel Massachussets, fondata nel 2013 da due ricercatori del Mit (Massachusetts Institute of Technologies), Karl Iagnemma e l’italiano Emilio Frazzoli, che si è laureato in Ingegneria aeronautica alla Sapienza nel 1994.

La start-up ha già attivato dalla mattina del 25 agosto un test pubblico a Singapore per il servizio di taxi senza autista; il test per ora riguarda una zona di soli 6 km2 della enorme città-Stato. Più precisamente nel quartiere high-tech di  One North sarà possibile trovare 6 taxi di nuTonomy.

Al momento il servizio è gratuito ed è limitato a un numero selezionato di persone che possono avvalersi, tramite apposita App, del taxi a pilota automatico. Inizialmente i passeggeri saranno accompagnati da un tecnico della società statunitense pronto ad intervenire in caso di necessità.

Le vetture utilizzate per ora sono una Renault Zoe e una Mitsubishi i-MiEv, auto elettriche configurate ad hoc.

L’obiettivo è comunque quello di allargare l’area nei prossimi mesi, per poi lanciare nel 2018 la prima flotta di taxi senza autista elettrici a guida autonoma.

 

nuTonomy - taxi senza autista

nuTonomy – taxi senza autista

Taxi senza autista, il progetto di Uber

Uber è un’azienda americana con sede a San Francisco (USA) che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un’App che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti.

La società è presente in decine di città in tutto il mondo.

È atteso a giorni il lancio in via sperimentale del servizio (inizialmente gratuito) di taxi senza autista in Pennsylvania, a Pittsburg e sono previsti entro la fine dell’anno test con ben 90 autovetture. Anche in questo caso ci sarà un supervisore umano che seguirà il viaggio seduto al posto di guida.

Le vetture utilizzate sono dei Suv dell’azienda svedese Volvo, che fornirà una versione modificata delle sue VXc90, dotate di sensori, videocamere, laser, radar e Gps.

 

uber-volvo-taxi autonomo

Uber (Volvo) – taxi senza autista

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *