Tasi e Imu, proroga detrazioni e bonus mobili: tutte le novità sulla casa in arrivo

Tasi e Imu, proroga detrazioni e bonus mobili: tutte le novità sulla casa in arrivo

Tasi e Imu, proroga detrazioni e bonus mobili: ecco tutte le novità sulla casa previste dalla legge di stabilità 2016 varata dal Governo

Il capitolo dedicato alla casa è uno dei più importanti nella legge di Stabilità per il 2016.  Sono previsti:

  • abolizione di IMU e Tasi
  • proroga della detrazione del 50% su interventi edilizi
  • proroga dell’eco-bonus (detrazione del 65% su interventi di riqualificazione energetica)
  • proroga e probabile estensione del bonus mobili

Abolizione Imu e Tasi su prima casa

Il nuovo disegno di legge prevede la cancellazione della Tasi e dell’Imu su oltre 19 milioni di abitazioni principali. Sarà eliminata anche la quota della Tasi a carico degli inquilini.

La legge di Stabilità si propone, inoltre, di alleggerire anche la tassazione sui terreni agricoli, prevedendo il ritorno ai criteri della Circolare 9/1993.

Detrazione del 50% prorogata a tutto il 2016

Chi ristruttura una casa potrà ancora godere del beneficio della detrazione fiscale del 50% sull’importo speso, per tutto il 2016. Dal 2017, salvo prossime proroghe, il beneficio tornerà al 36%.

La modifica prevista dalla legge di Stabilità riguarda solo le scadenze e non le opere ammesse al beneficio, né il limite di spesa che rimane pari a 96.000 euro.
Ricordiamo brevemente che possono accedere al beneficio della detrazione del 50% i seguenti interventi:

  • manutenzione ordinaria per gli interventi sulle parti comuni 
  • manutenzione straordinaria
  • ristrutturazione edilizia
  • restauro e risanamento conservativo

I pagamenti devono essere effettuati mediante un bonifico bancario che contenga:

  • riferimenti alla legge 
  • numero della fattura
  • partita iva del fornitore di beni o servizi
  • codice fiscale di chi usufruisce della detrazione

La detrazione va ripartita in 10 quote annuali.

Proroga della detrazione del 65%

Anche la detrazione del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica viene prorogata per tutto il 2016.
La riduzione progressiva (prima a 40% e poi a 36%) inizierà dal 2017.

Anche in questo caso le modifiche introdotte dalla legge di Stabilità riguardano solo le scadenze temporali.

Ricordiamo brevemente che gli interventi che offrono la possibilità di godere della detrazione del 65% sono i seguenti:

  • opere di riqualificazione energetica dell’edificio 
  • interventi sugli involucri, inclusi gli infissi
  • sostituzione impianti di climatizzazione invernale
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda
  • installazione di scaldacqua a pompa di calore
  • installazione di impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili

Per usufruire dell’agevolazione del 65% occorre effettuare l’apposita comunicazione all’Enea.

La detrazione viene suddivisa in 10 anni di pari importo.

Proroga bonus mobili

Viene prorogato a tutto il 2016 anche il bonus mobili, consistente in una detrazione del 50% delle spese sostenute per acquistare mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare una casa ristrutturata per la quale il proprietario usufruisce della detrazione 50%.

Restano confermati il tetto massimo di spesa, pari a 10.000 euro, e le annualità per la detrazione, pari a 10.

Per fruire dell’agevolazione è indispensabile che le spese per gli interventi di ristrutturazione siano sostenute a partire dal 26 giugno 2012.

Ricordiamo, brevemente che rientrano tra i mobili agevolabili letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione. 

Non sono agevolabili, invece, porte, pavimentazioni, tende e complementi di arredo.

Il pagamento deve avvenire mediante bonifico o carte di credito o bancomat.

 

Clicca qui per scaricare la pubblicazione del Governo

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *