Tariffe Professionali LL. PP.: il punto della situazione

Perdura l’incertezza nella determinazione degli onorari per i liberi professionisti dopo le sentenze del TAR Lazio e l’entrata in vigore della L. 166/2002:

Perdura l’incertezza nella determinazione degli onorari per i liberi professionisti dopo le sentenze del TAR Lazio e l’entrata in vigore della L. 166/2002: da un lato l’Autorità di Vigilanza (det. 27 e 30 del 2002) ritiene che il calcolo debba essere effettuato secondo la L. 143/49, dall’altro i Ministeri di Giustizia e Infrastrutture, insieme ad alcuni Ordini Professionali, sostengono la validità delle disposizioni del D.M. 04/04/2001.
Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, in particolare, ha recentemente chiesto al TAR Lazio l’annullamento delle citate determinazioni dell’Autorità di Vigilanza, sostenendo che, pur non essendo vincolante, il parere dell’Autorità potrebbe indurre le stazioni appaltanti a non ritenere applicabili i corrispettivi calcolati secondo il D.M. 04/04/2001, in violazione quindi della legge 166.
È ipotizzabile, quindi, che tale situazione di incertezza possa cessare solo con l’emanazione del nuovo D.M. di cui all’art. 17 comma 14 bis L. 109/94.
Il consiglio di BibLus ai professionisti è:

  • controllare che le Stazioni Appaltanti indichino chiaramente nei bandi, nelle lettere d’incarico e nei contratti, le modalità con le quali intendono calcolare i corrispettivi (così come suggerito dall’autorità di vigilanza nella det. 27/2002);
  • interpellare preventivamente gli ordini professionali, che saranno gli unici referenti per la validazione della parcella.
Documento Dimensione Formato
D.M. 04/04/2001 34 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *