Articoli

Legge di Bilancio 2018 in Gazzetta. Ecco le novità per cittadini, imprese e professionisti

In vigore dal 1° gennaio le novità per la casa, l’edilizia e i professionisti nella legge di Bilancio 2018. Equo compenso, cessione del credito, ecobonus, detrazioni per ristrutturazioni, sismabonus e altro

Continua a leggere

Nuovo Codice appalti 2018, ecco la versione aggiornata alla legge di Bilancio

La legge di Bilancio 2018 apporta alcune modifiche al nuovo Codice appalti. Ecco le novità e il nuovo testo aggiornato

Continua a leggere

Tabelle ACI 2018, come determinare rimborso chilometrico e fringe benefit

Pubblicate in Gazzetta le nuove Tabelle ACI 2018, utili per calcolare i rimborsi chilometrici e fringe benefit

Continua a leggere

Direttore dei lavori, sta per arrivare il decreto “linee guida”

Il MIT ha trasmesso la richiesta di parere parlamentare sullo schema di decreto “linee guida” con le indicazioni sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori

Continua a leggere

Bonus mobili 2018, ecco le nuove regole

Il bonus mobili è stato prorogato dalla legge di Stabilità a tutto il 2018: ecco le nuove regole, i beni agevolati e come effettuare bonifici e pagamenti

Continua a leggere

Bonus verde 2018, come usufruire delle detrazioni fiscali

Il bonus verde è una nuova agevolazione fiscale che consente la detrazione del 36% delle spese sostenute nel 2018 per interventi di sistemazione a verde

Continua a leggere

Pergotenda e permesso di costruire, nuovi chiarimenti dal Tar Lazio

Tar Lazio: per la realizzazione di una pergotenda, il permesso di costruire dipende da dimensioni, caratteristiche tecniche e destinazione d’uso

Una recente sentenza del Tar Lazio (n. 12632 del 22 dicembre 2017) ha ribadito che l’installazione di una pergotenda rientra tra le attività di edilizia libera e come tale non necessita di permesso di costruire, a meno che la struttura non abbia grandi dimensioni e non se ne faccia un utilizzo duraturo nel tempo.

Abbiamo già trattato in articoli precedenti l’argomento (V. Pergolato, gazebo, veranda e pergotenda: edilizia libera o permesso di costruire? o anche Per realizzare una pergotenda ci vuole il permesso di costruire?) e abbiamo avuto modo di sottolineare come l’orientamento giurisprudenziale in merito sia molto chiaro nel ribadire che la pergotenda non necessita di permesso di costruire.

Oggi un nuovo pronunciato della giustizia amministrativa conferma questo orientamento.

Pergotenda: cos’è e quando serve il permesso di costruire

La questione “pergotenda / permesso di costruire” non si pone se ci si attiene in maniera rigorosa alle caratteristiche proprie che definiscono l’opera.

Ed infatti in numerose sentenze del Consiglio di Stato (in particolare la sentenza della Sesta sezione 25 gennaio 2017 n. 306, in linea con i precedenti della medesima sezione n. 1619/2016 e n. 1777/2014) viene sempre richiamata la definizione, delimitando con precisione l’ambito di riconoscibilità della c.d. attività edilizia libera, soprattutto con riferimento alle c.d. strutture amovibili.

Rispetto alla pergotenda, il giudice d’appello della giustizia amministrativa ha ritenuto che si tratta di una struttura destinata a rendere meglio vivibili gli spazi esterni delle unità abitative (terrazzi o giardini) e installabile al fine di soddisfare esigenze non precarie: una struttura leggera, quindi, destinata ad ospitare tende retrattili in materiale plastico. Una pergotenda di modeste dimensioni, che non modifica la destinazione d’uso degli spazi esterni ed è facilmente ed immediatamente rimovibile, non necessita di alcun permesso di costruire, ma rientra tra le attività di edilizia libera.

Se invece la struttura per le sue caratteristiche tecniche:

  • altera la sagoma dell’edificio
  • ha una dimensione considerevole
  • presenta un ancoraggio massiccio al suolo

va classificata come nuova costruzione e per la sua realizzazione è richiesto il permesso di costruire.

Pergotenda: l’ultimo caso affrontato dal Tar Lazio

Il caso in esame riguarda un’attività commerciale di un comune del litorale laziale: il proprietario di un bar situato nel cortile di un condominio aveva chiesto all’assemblea condominiale l’autorizzazione all’installazione di una veranda sul cortile esterno di pertinenza esclusiva del locale commerciale, ma l’assemblea aveva negato l’assenso.

Il titolare del bar procedeva comunque a installare un manufatto consistente in una struttura fissa sorretta da pali in metallo, ancorati al suolo, di lunghezza pari a circa 18 metri e per una superficie complessiva di circa 80 mq. La struttura aveva inoltre finestre con scorrevoli in plastica trasparente o PVC, era stata realizzata in aderenza al muro perimetrale e riduceva la visuale degli altri condomini.

Nel giudizio la parte resistente (il proprietario del bar) sostiene la configurabilità dell’opera come “precaria” e quindi puntualmente riconducibile ad attività edilizie liberamente realizzabili senza che sia necessario acquisire il previo titolo abilitativo.

La sentenza del Tar Lazio

I giudici, dopo aver nominato un ctu e con riferimento alla perizia del tecnico e a precedenti sentenze (richiamate) del Consiglio di Stato, hanno disposto la rimozione del manufatto, perché realizzato abusivamente senza permesso di costruire.

In sostanza, secondo i giudici del tribunale amministrativo, i proprietari volevano far passare per pergotenda ciò che invece, pur avendo una tenda come copertura, per le sue caratteristiche tecniche aveva l’obiettivo di ampliare la superficie commerciale e doveva quindi essere considerato “nuova costruzione”.

 

Clicca qui per scaricare la sentenza Tar Lazio n.12632/2017

Clicca qui per conoscere Praticus-TA, il software ACCA per i titoli abilitativi

 

Mancato ritiro del permesso di costruire: quali sono gli effetti?

Il Tar Lombardia ha stabilito che il mancato ritiro del permesso di costruire non ne determina la decadenza e che il titolo abilitativo ha effetto fin dal momento della sua emanazione

Continua a leggere

Nanomateriali ed effetti sulla salute, le linee guida OMS

Nanomateriali ed effetti sulla salute umana: non si sa ancora esattamente quanto possano essere nocivi. L’OMS pubblica un documento con le linee guida sula sicurezza

Continua a leggere

Super-bonus condominio, confermate le detrazioni 80 e 85%

Arriva il super-bonus condominio: la legge di Bilancio 2018 prevede detrazioni dell’80 e 85% per lavori congiunti di efficientamento sismico ed energetico

Continua a leggere

Distributori di benzina: in Gazzetta il decreto sui requisiti di sicurezza antincendio

Pubblicato il decreto sui requisiti dei distributori di benzina attrezzati con sistemi di recupero vapori

Continua a leggere

RIBA International Prize 2018: selezionate 3 opere di progettisti italiani

Ecco le opere che concorreranno al premio RIBA International quale “miglior edificio del mondo”: per l’Italia ci sono gli studi RPBW, Stefano Boeri A. e GGA

Continua a leggere

Samsung stupisce tutti con prodotti “Internet of Things”

Alla presentazione del colosso coreano durante il CES di Las Vegas, il lancio di nuovi prodotti intelligenti per far diventare le nostre case veramente “smart”

Continua a leggere