Articoli

Distanze legali in condominio (art. 889 cc), cosa ne pensa la Cassazione sull’installazione di tubazioni

Distanze legali in condominio, la Cassazione ribadisce che occorre rispettare l’art. 889 cc e che non è possibile eseguire opere che ledono i diritti di altri condòmini

Continua a leggere

Infiltrazioni d’acqua da un terrazzo condominiale, quando paga i danni il condòmino?

Infiltrazioni d’acqua da un terrazzo condominiale di uso esclusivo di un condòmino che se ne appropria indebitamente: la corte di Cassazione si esprime su una richiesta di risarcimento danni

Continua a leggere

Responsabilità del committente in caso di incidente mortale: cosa ne pensa la Cassazione

Responsabilità del committente in caso di incidente mortale in cantiere: la Cassazione condanna il committente per omicidio colposo

Continua a leggere

Attenzione ai danni da pioggia intensa! La responsabilità può ricadere sul condominio o sul Comune

Danni da pioggia intensa, il condominio e il Comune sono i responsabili per l’allagamento dei locali. Lo ha chiarito la Cassazione

Continua a leggere

I materiali derivanti dalla demolizione possono essere riutilizzati?

Cassazione: i materiali derivanti dalla demolizione di edifici sono rifiuti e non sottoprodotti. Non possono quindi essere riutilizzati

Continua a leggere

Condominio, chi risponde in caso di furto in un appartamento se viene utilizzato il ponteggio posto sulla facciata?

La Cassazione interviene in merito alla responsabilità in caso di furto in un appartamento condominiale agevolato dalla presenza di un ponteggio posto sulla facciata per dei lavori di manutenzione.

Continua a leggere

Il datore di lavoro è sempre responsabile degli infortuni sui luoghi di lavoro?

Il datore di lavoro che non sia in grado di dimostrare di aver ottemperato ai predetti obblighi è comunque responsabile degli eventuali infortuni dei propri dipendenti.

Continua a leggere

Residui del lavaggio delle betoniere: rifiuti o sottoprodotti?

La Corte rigetta il ricorso presentato da un’impresa, colpevole di aver trasportato con autocarro i rifiuti speciali, breccia e sabbione di cemento, non considerandoli come rifiuti.

Continua a leggere

Condensa e infiltrazioni in casa? Il costruttore è tenuto a risarcire il danno derivante da difetti e carenze!

Per agire contro il costruttore è sufficiente qualsiasi alterazione incidente sulla struttura e sulla funzionalità dell’edificio che ne pregiudichi il godimento in misura apprezzabile e l’impiego duraturo cui è destinato.

Continua a leggere

Attenzione al decoro degli edifici, il manufatto che non lo rispetta va abbattuto!

Per la Cassazione la nozione di decoro architettonico è più restrittivo e non coincide con quello di aspetto architettonico.

Continua a leggere

Sicurezza nei luoghi di lavoro: il datore di lavoro è sempre responsabile in caso di infortunio di un lavoratore?

Fatto salvo il puntuale assolvimento di tutti gli obblighi di prevenzione e protezione, risulta determinante il carattere di imprevedibilità, abnormità e inopinabilità assoluta della condotta del lavoratore.

Continua a leggere

Le denunce di infortunio all’INAIL del datore di lavoro possono assumere valore giudiziale?

Secondo la Cassazionela può attribuirsi valenza di confessione stragiudiziale ad una denuncia di infortunio sul lavoro nella parte in cui descrive, sia pur succintamente, le modalità di accadimento e ogni altra circostanza di fatto.

Continua a leggere

Cassazione: nelle distanze tra costruzioni regole più restrittive non sono retroattive

Con la sentenza n. 20038 del 22/9/2010 la Corte di Cassazione è intervenuta sul tema delle distanze tra costruzioni quando intervengano regole più restrittive durante il corso dell’edificazione.

Continua a leggere

Il ruolo e le responsabilità del coordinatore della sicurezza

Sul sito della Direzione Provinciale del Lavoro di Modena è stato pubblicato un approfondimento, a firma dell’ing. M. Grandi, sulla figura e sulle responsabilità del Coordinatore della Sicurezza, dal titolo “IL COORDINATORE DEUS EX MACHINA DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI?”.

Continua a leggere

Autovelox: la Cassazione conferma l’obbligo di installare i cartelli e di postazioni visibili

La Corte di Cassazione, Seconda Sezione Penale, con la sentenza n. 11131 del 13 marzo 2009, ha ribadito l’obbligo di segnalare le postazioni Autovelox (fisse e mobili) per la verifica del rispetto dei limiti delle velocità delle automobili.

Continua a leggere