Super e iper ammortamento, tutto quello che occorre sapere

Dai commercialisti il punto su super e iper ammortamento: ambito di applicazione e novità introdotte dalla legge di Bilancio 2018 e dalle Entrate

A professionisti, artigiani e imprese che investono nell’ammodernamento della propria attività sono concessi particolari benefici fiscali, comunemente indicati con il termine “super ammortamento” e “iper ammortamento“.

In particolare, le agevolazioni consentono a chi investe in beni strumentali nuovi, materiali ed immateriali, di godere di un ammortamento maggiorato ai fini fiscali.

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha pubblicato una guida che fa il punto su super ammortamento e iper ammortamento, anche a seguito delle modifiche introdotte dalla legge di Bilancio 2018.

Documento commercialisti

Il documento analizza i tratti caratterizzanti delle agevolazioni (iper ammortamento e super ammostramento), con particolare riferimento alle recenti modifiche e novità introdotte dalla legge di Bilancio 2018 e dai chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate.

Super ammortamento

Il super ammortamento è la possibilità prevista per imprenditore e lavoratore autonomo di maggiorare il costo di acquisizione del 40% ai soli fini delle imposte sui redditi e con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing.

Porta al 140% il valore della deduzione, riducendo la base imponibile su cui vengono calcolate le imposte.

È stato introdotto ufficialmente dalla legge di stabilità 2016 (legge 28 dicembre 2015, n. 208), in riferimento ad acquisti di beni materiali strumentali nuovi, impianti e macchinari effettuati entro il 31 dicembre 2016.

Successivamente, la legge di Bilancio 2017 ha previsto, oltre alla proroga a tutto il 2017, alcune modifiche al super ammortamento e l’introduzione dell’iper ammortamento; ha esteso l’operatività e gli effetti del super ammortamento anche agli investimenti in beni materiali strumentali nuovi effettuati entro il 31 dicembre 2017 (escludendo taluni mezzi di trasporto a motore). Il termine può essere allungato fino al 30 giugno 2018, ma solo a condizione che entro la data del 31 dicembre 2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento dei rispettivi acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Ambito di applicazione

Il super ammortamento si applica a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa (indipendentemente dalla natura giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano) e agli esercenti arti e professioni.

Iper ammortamento

Introdotto dalla Finanziaria 2017, l’iper ammortamento consiste in una maggiorazione del 150% del costo di acquisizione dei beni strumentali acquistati per trasformare l’impresa in chiave tecnologica e digitale 4.0. In pratica si tratta degli investimenti in macchine intelligenti, interconnesse.

Per usufruire della maggiorazione del 150% occorre rispettare anche il requisito dell’interconnessione; il bene potrà essere “iper ammortizzato” se, oltre ad essere entrato in funzione, sarà interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Pertanto, fino ad allora, potrà temporaneamente godere del beneficio del super ammortamento, se ricorrono i requisiti.

Le quote di iper ammortamento del 150% di cui l’impresa non ha fruito inizialmente a causa del ritardo nell’interconnessione saranno comunque recuperabili nei periodi d’imposta successivi.

Novità legge di Bilancio 2018

In merito alle modifiche introdotte dalla legge di Bilancio 2018, il documento individua, in sintesi, le seguenti novità:

  • proroga del super ammortamento, introducendo alcune modifiche alla norma vigente fino al 2017
  • proroga dell’iper ammortamento
  • proroga della maggiorazione nella misura del 40% del costo di acquisizione di beni immateriali per i soggetti che fruiscono dell’iper ammortamento
  • ampliamento delle fattispecie previste dall’allegato B annesso alla legge di Bilancio 2017 (ovvero i casi per cui è previsto il super ammortamento per i beni immateriali)
  • obblighi documentatali per poter beneficiare delle agevolazioni (iper ammortamento e maggiorazione nella misura del 40%)
  • casi di esclusione delle agevolazioni
  • casi in cui vengono effettuati investimenti sostitutivi, nell’ambito dell’iper ammortamento

 

Clicca qui per scaricare il documento dei commercialisti

Clicca qui per conoscere FacTus, il software per la fatturazione

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *