Start-up innovative, ecco i bonus per il 2016

Start-up innovative, confermati i bonus fiscali anche per il 2016, sia per persone fisiche che giuridiche

Sulla Gazzetta ufficiale n. 84 dell’11 aprile è stato pubblicato il decreto 25 febbraio 2016 del ministero dell’Economia che ripropone per il 2016 le agevolazioni fiscali per chi investe start-up innovative.

Gli incentivi previsti dall’articolo 29 del dl 179/2012 sono di 2 tipi:

  • vantaggi fiscali per chi investe nel capitale delle start-up
  • incentivi diretti alle start-up

Vantaggi fiscali per chi investe nel capitale delle start-up

Per le persone fisiche e giuridiche che investono in start-up innovative, sia direttamente che attraverso fondi specializzati, sono previste detrazioni di imposta.

Persone fisiche

La detrazione di imposta è pari al 19% degli importi investiti. In caso di start-up a vocazione sociale o che sviluppano e commercializzano esclusivamente prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico in ambito energetico la detrazione può arrivare al 25%.

Società

La deduzione del reddito imponibile è pari al 20% delle somme investite.

In presenza di start-up a vocazione sociale o che sviluppano e commercializzano esclusivamente prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico in ambito energetico, la deduzione può essere elevata al 27%.

Qualora la detrazione sia di ammontare superiore all’imposta lorda, l’eccedenza può essere portata in detrazione dall’imposta sul reddito delle persone fisiche o giuridiche dovuta nei periodi di imposta successivi, ma non oltre il terzo, fino a concorrenza del suo ammontare.

 

Clicca qui per scaricare il decreto 25 febbraio 2016 (Gazzetta ufficiale)

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *