Sport missione comune, al via i finanziamenti per gli impianti sportivi

Sport missione comune, dal 5 ottobre è possibile inviare le richieste per accedere ai finanziamenti per i progetti di impiantistica sportiva

L’Anci e l’Istituto per il Credito Sportivo hanno sottoscritto il 14 luglio 2016 un protocollo d’intesa (Sport missione comune) per la concessione di contributi in conto interessi sui finanziamenti relativi all’impiantistica sportiva.

Dalle ore 10:00 del 5 ottobre 2016 è possibile inviare le istanze per accedere al contributo.

Il plafond è di 60 milioni di euro, stanziato con la finalità di fornire un impulso all’economia attraverso gli investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva.

Nell’avviso sono definite le regole per la presentazione e la successiva selezione dei progetti per impiantistica sportiva destinatari delle agevolazioni.

Sport missione comune, termini e modalità di presentazione delle domande

Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di PEC, all’indirizzo: icsanci@legalmail.it a partire dalle ore 10:00 del 5 ottobre 2016 e non oltre le ore 17:00 del 5 novembre 2016.

Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale.

La domanda di ammissione a contributo deve essere redatta in carta semplice ed essere accompagnata dalla seguente documentazione:

  • modello di presentazione dell’istanza di ammissione a contributo
  • relazione tecnica illustrativa, computo metrico estimativo e quadro economico di spesa del progetto definitivo o esecutivo, regolarmente approvato dall’ente che presenta l’istanza
  • modulo di domanda di mutuo e informativa sul trattamento dei dati personali
  • certificazione compilata in ogni parte e a firma dei responsabili dei servizi (amministrativo e tecnico), ciascuno per le attestazioni di competenza
  • parere favorevole espresso sul progetto definitivo/esecutivo dal Comitato Regionale del CONI
  • copia conforme della planimetria e disegni dell’impianto che si intende acquistare
  • scheda CONI debitamente compilata a firma del responsabile dell’ufficio tecnico comunale e del CONI provinciale
  • certificazione del responsabile dell’ufficio tecnico comunale attestante che l’impianto risulta omologato ed agibile

Sport missione comune, gli interventi ammessi

Sono ammessi a contributo gli interventi relativi a:

  • costruzione
  • ampliamento
  • attrezzatura
  • miglioramento
  • ristrutturazione
  • efficientamento energetico
  • completamento e messa a norma

di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, comprese le piste ciclabili, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili relativi ad attività sportive.

Sport missione comune, le spese ammesse

I lavori relativi agli interventi ammessi a contributo dovranno iniziare entro il termine di 6 mesi dalla data di stipula del contratto di mutuo ed essere ultimati entro 18 mesi dalla stipula del contratto di mutuo

Le spese ammesse a contributo sono le seguenti:

  • lavori, opere civili ed impiantistiche
  • spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, ecc.)
  • spese strettamente correlate alla realizzazione del progetto sportivo (materiali e relativa mano d’opera, ivi compresi i componenti e le strutture già realizzate in fabbrica)
  • spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo
  • spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi, a condizione che la realizzazione dell’impianto sportivo faccia parte del progetto ammesso a contributo
  • spese per l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive
  • IVA

Sport missione comune, selezione e valutazione dei progetti

L’istituto provvederà a comunicare l’esito delle istanze e dell’eventuale ammissione preliminare a contributo con valore di notifica ai soggetti interessati ed all’ANCI, entro 20 giorni dal ricevimento delle istanze.

In tale comunicazione di ammissione preliminare sarà specificato l’importo massimo di mutuo concedibile, all’esito della definizione dell’istruttoria e salvo suo buon fine, la cui quota interessi sarà abbattuta fino al 100% del valore e l’eventuale quota di mutuo che usufruirà della contribuzione in conto interessi indicata.

Verrà redatto l’elenco degli interventi ammessi definitivamente al contributo e l’elenco delle domande dichiarate inammissibili e/o irricevibili.

Risulteranno assegnatari del contributo i soggetti utilmente collocati in graduatoria fino all’esaurimento dell’ammontare complessivo delle risorse disponibili.

 

Clicca qui per scaricare il bando completo per la concessione dei finanziamenti

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *